DALLA LUNA ALLA PAPESSA


Quando ero bambina, durante uno dei tanti papati che mi sono vissuta finora, pensavo che da grande le cose sarebbero cambiate: vedere in bianco e nero la luna in tv mi fece pensare che forse da grande avrei avuto una possibilità come papessa. Roma mette in testa certe cose ai bambini, obbligati come me a vedere e vivere sempre la stessa cosa, rappresentata sempre allo stesso modo da secoli. Quando sono diventata grande mi hanno messa a tenere uno striscione per chiedere una legge a tutela delle donne e la loro salute: la 194, ma da poco quelli più grandi di me, donne comprese, avevano già fatto un gran casino, ed io pensavo che grazie al loro movimento rivoluzionario avrei avuto comunque una possibilità, sempre per diventare papessa. Niente.
Allora ho cercato questa papessa nella letteratura, nella storia, ma a parte la mitica Giovanna, c'erano solo papesse stampate su pezzetti di carta che, oltre a rappresentare un regalo carino e insolito, da tenere come soprammobile insieme alle altre figurine stampate nel mazzo, ad altro proprio non servono.
Perchè volevo diventare papessa? Perchè mi piaceva, e mi piace ancora, come del resto piace a chi diventa papa. Che c'è di male? Booo?
Se la sinistra avesse candidato una donna, chissà come sarebbe andata a Roma?
Amo gli uomini, ma se loro avessero solo donne, dalla cardinalessa alla papessa, dalla sindachessa alla ministressa, dalla generalessa alla presidentessa, come starebbero? Non lo sapremo mai o c'è una speranza?
Io spero sempre, dalla luna in tv, al 68, alle lotte per diritti umani riconosciuti.. ecc.
Un futuro olografico? Le donne cambieranno la massoneria e gli uomini, anziché massoni diventeranno suori e impareranno a fare minestrine, dopo tanti minestroni. Una papessa cambierà la chiesa, e farà di tante suore missionarie in pericolo le sue cardinalesse che toglieranno finalmente da altri pericoli miliardi di donne e bambini, finora mai considerati da chi non conosce la maternità.

7 commenti:

  1. cosa è un racconto di fantascienza???
    penso comunque che siamo noi donne a partorire anche gli uomini e siamo noi mamme a dover educarli per bene, chiediamoci se lo facciamo

    RispondiElimina
  2. perfettamente d'accordo (a parte la fantascienza, perchè la luna l'abbiamo toccata e la massoneria non è affatto una fantasia, manco l'esclusione delle donne, solo solo dalla massoneria ma in troppi settori)... come mai in francia è aumentata la natalità? perché hanno pensato agli asili, anziché ad altro come qui da noi (che abbiamo di pochissimo aumentato la demografia grazie agli immigrati), anche se molte mamme, come me, sono costrette a lavorare, solo che rimane un problema nostro, sia il lavoro che ci viene negato per paura di una gravidanza, sia l'educazione dei propri figli.
    non sono una femminista, anzi, e ci tengo a precisarlo.
    mio figlio l'ho educato, pagando pure però asili e scuole per via del mio ex lavoro, e quando era piccolo li chiesi se voleva diventare prete, senza risultato, così.. per dire un giorno "sono la mamma del papa! :O))

    RispondiElimina
  3. ho speso un capitale per pagare le scuole ai miei tre figli, le private erano le uniche che li tenevano fino alle 17 ora in cui io finisco di solito di lavorare, grazie al cielo me lo sono potuta permettere, ma chi non può???
    mi sono sentita un verme quando alla sma una ragazza mi ha detto che non faceva figli perchè non avrebbe saputo come mantenerli, aveva visto il mio carrello strapieno e le avevo spiegato che..tengo na famiglia numerosa.

    RispondiElimina
  4. nella massoneria italiana le donne sono perfettamente presenti nell'obbedienza della Gran Loggia d'Italia.
    nella massoneria internazionale non è mai stato un problema.

    RispondiElimina
  5. sono presenti ma non "perfettamente" e ne parla come chi dice "povero negro" quando afferma che "non è mai stato un problema".
    nella loggia (che segnala in veste di anonimo), le "sorelle" quante sono? e quanto contano? e l'obbedienza, che dovrebbe essere uguale per tutti in un loggia, perché aumenta nel caso di una "sorella"? le sarei molto grata se mi fornisse delucidazioni, pregandola di considerare il mio post quale provocazione, per avere tutti meno illusioni possibili.
    ringraziandola infinitamente per la sua preziosa propaganda alla loggia d'italia, quantomeno per togliere ogni pregiudizio o timore nel solo nominare la parola "massoneria" che, ultimamente è inutilmente sulla bocca di troppi, rimango in attesa di sue cortesi risposte, laura raffaeli (anche la firma reale oggi è un atto di coraggio..)

    RispondiElimina
  6. l'importante sono i concetti non le persone.
    la Gran Loggia d'Italia degli Antichi Liberi Accettati Muratori non ha bisogno di propaganda, il proselitismo e l'iniziazione seguono altri criteri, praticamente opposti a quelli di un partito politico.
    perfettamente voleva significare il concetto massonico di"tutto è giusto e perfetto".
    problema voleva solamente significare che nella massoneria internazionale ci sono state meno discussioni e divisioni sulla presenza delle donne che in quella italiana.
    fatto sta però che nella G.L.d'I. le donne sono anche ai gradi superiori e da molto tempo.
    le donne che vengono tegolate lo sono in base agli stessi criteri degli uomini e non è una questione di numero ma di volontà della persona e di opportunità della loggia in relazione alla persona, uomo o donna che sia.
    che all'interno ci possano essere anche visioni ed opinioni diverse non conta; la massoneria è un'obbedienza e prevale sempre la volontà dell'istituzione e l'istituzione pensa quello che ho riferito.
    se un massone riporta concetti diversi è una sua opinione "profana" che non incide sull'istituzione.

    RispondiElimina
  7. grazie anonimo per le sue risposte, ovviamente non interessa a nessuno sapere se condivido o meno i suoi pareri, ci tengo invece a dirle una cosa: se non aveva bisogno di propaganda poteva anche non mettere il nome della sua loggia, ripetuto troppe volte rispetto a quante invece il suo nome è assente: sa in rete basta scrivere una parola e si entra in motori di ricerca.. insomma forse non volendo ha fatto una propaganda pazzesca, anche se dice che non ha bisogno, grazie ancora e ..viva le sorelle tegolate

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT