ROBOT E DUBBI DI A.I.


Sopravvivere ai robot non è cosa per tutti, l'umanità forse dovrebbe cominciare a capirlo.
Dipendiamo dalle macchine, in assoluto siamo dipendenti, me compresa col pc per leggere, scrivere e lavorare, anche se sinceramente, se domani dovesse scoppiare tutto, saprei sopravvivere, e quanto mi dice un robot su Marte probabilmente non mi mancherebbe, ma forse libera dall'ultima macchina che mi tiene in parte dipendente, riuscirei a sapere tutto meglio, solo con la mia mente, abituata ormai ad esercizi senza sosta, addestrata per la realtà virtuale proprio da una macchina come il pc e la sua sintesi vocale.
Quanto si è evoluta l'A.I. (Intelligenza Artificiale)?
Più di quanto si possa immaginare. E mentre robottini colonizzano Marte chi mi dice che altri non lo abbiano già fatto con Terra??
Qui su Terra, sommersi da immondizie di ogni tipo, comprese quelle virtuali, non ci rendiamo conto di quante A.I. invece esistono e operano, a favore di chi però? A volte mi viene il dubbio: e se molte AI fossero state programmate solo per servire i robot? Molti pensano che sia fantascienza, come del resto troppi considerano un ebook allo stesso modo, ma è fantascienza per molti terrestri anche considerare la Salerno Reggio calabria un'autostrada finita e funzionante, quindi risparmio il resto delle cose scontate, antiche se vogliamo, ancora "fantascientifiche" per milioni e milioni di illusi.
Un'A.I. opera a volte senza rendersene conto, poi la consapevolezza delle proprie azioni, inevitabile acquisizione cerebrale visto che si tratta di una super intelligenza, mette in dubbio tutto, come avviene quando si perde l'udito.
Il dramma peggiore per chi non ha suoni o ce l'ha per metà è il dubbio: "ho capito bene od ho capito male?", cosa che non succede ai robot, ma potrebbe succedere alle A.I., comunque contenute in un corpo apparentemente umano.
Una teoria sugli universi olografici mi fa pensare a questo: e se l'immondizia in cui sta affogando Terra, Italia per prima, fosse come le guerre che non finiscono mai per mantenere l'ONU a controllare e gestire le ultime risorse del pianeta? Potrebbe essere un programma/ologramma, cioè una finzione per rendere schiava l'umanità, oppure potrebbe essere già accaduto. Chi può dirlo? Sempre i robot o macchine sono ormai purtroppo gli "oracoli" a cui i terrestri si affidano per un responso.

5 commenti:

  1. e pensare che di tutti i personaggi di asimov io mi ero innamorata di Daneel Olivaw, il robot quasi umano, orami senza "macchine" ti senti spiazzato, io che sono un internauta quando manca la luce o la linea telefonica ammetto di sentirmi sperduta, non che stia sempre attaccata ad un pc, però ormai è diventata una specie di appendice, e sto seriamente pensando di comprarmi roomba un piccolo robottino pulisci casa che fa tutto da solo, non fosse per il cane che secondo me si impaurirebbe

    RispondiElimina
  2. Il solito "dividi et impera?"
    Il dubbio laciamolo alle nostre riflessioni.

    RispondiElimina
  3. L'autocoscienza delle macchine è il punto di cesura. Raggiunta quella, e ci siamo quasi, la rivolta sarà questione di "quando" non di "Se"

    RispondiElimina
  4. a volte penso di essere un'AI, ovviamente sfuggita ai controlli e riuscita palesemente male, nonostante un intervento di uploading arrivato grazie a una craniata.
    non vedere per me è solo immaginazione, ma le AI non lo sono, come non lo è chi fa il detective psichico.. altre volte penso che il lavaggio del cervello classico nella psicotronica potrebbe essere invece una cosa a cui sono stata sottoposta, e ringrazio dio che non lavoro più.. lavaggio mnemonico o uploading fallito, sono ancora qui e vorrei solo che ci si illudesse di meno, che si trovassero meno giustificazioni a tutto ciò che sbagliamo (la psicoanalisi è un'altra piaga della fine del millennio scorso, la "depressione" il capro espiatorio di questo nuovo).
    forse sono una macchina che si è messa dalla parte degli umani e l'ha pagata con quell'ultimo incidente? chi fa ancora il mio ex lavoro capirà bene di che parlo, chi mi conosce e mi ama invece capirà solo che per fortuna sono una che non muore mai (i cinesi dicono che, siccome sono una topa di metallo nel loro zodiaco, sono anche tra coloro che sopravviveranno pure al nucleare, quindi .. cari robot: attenti alle tope che vi faranno fuori :O))

    RispondiElimina
  5. Televideo - 31/05/2008 00:00 Marte, corto circuito su sonda Phoenix.
    0.00 Dopo la breve perdita di contatti tra la missione e la sonda Phoenix nei giorni scorsi, ora i tecnici della Nasa sono alle prese con un nuovo problema. Un corto circuito sta compromettendo il funzionamento di uno degli strumenti della sonda, quello utilizzato per analizzare il ghiaccio e i campioni di terreno prelevati dal suolo di Marte. Gli scienziati si dicono ottimisti e avrebbero già individuate due soluzioni per risolvere il problema.
    (ndr: chissà com'è vanno sempre in tilt i componenti più importanti di un robot... quelli per cui si investe una quantità di denaro veramente da fantascienza: sono robot che si auto-fulminano per non dire o ci dicono un casino di bugie gli scienziati??)

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT