AUGURI DA "SOFAURA"

"A chi mi amava come "maga"
affinché sappia che io non ci credevo
e mai ci crederò ... " (...) da "Il film di Sofia"

Natale, festa che si vive come un impegno (mai religioso naturalmente ma solo consumistico, anche se comincia a scarseggiare denaro per tutti, quello virtuale compreso). Ultimamente ho incontrato persone che mi conoscevano, da me totalmente rimosse, e la prima cosa che mi hanno detto non è stata "cosa ti è successo?" bensì "sei sempre bellissima, sei l'amica più figa che ho" convinti di essere ancora amici miei e di comprarmi con complimenti che mi rimbalzano. La cosa più assurda è che subito dopo non mi hanno chiesto "ma come stai?", bensì "mi fai le carte, ti prego!", io ho risposto a tutti la verità "ma perché ci credi veramente? ma le carte le ho buttate anni fa con altra roba del genere..", e loro "dai ti prego, anche senza carte, concentrati su di me e dimmi..". Non aggiungo altro, qualcosa è spiegato nell'anticipazione di un film da me scritto (Il film di Sofia), che ritarda nella preparazione solo per uno spiacevole inconveniente: ho messo nelle mani sbagliate una parte del materiale.
Conclusione: a grande richiesta torna "Sofia", per le carte di natale o per il nuovo anno, potenziata però di capacità che Nessuno può immaginare, soprattutto chi nel frattempo ha riso alle mie spalle, perché torna "Sofia" si, ma non quella che stava le ore al telefono o a parlare per risolvere qualcosa, stavolta alcuni capiranno cos'è giocare con chi non si deve, me compresa. Detto questo i miei auguri migliori a chi mi ha dato aiuto, agli altri inutile scrivere qui cosa succederà. Ho cercato di dare altro a tanti, ma anche i cattolici più praticanti vogliono una cosa sola (ovviamente di nascosto): le carte o il futuro, e li avranno, anche a distanza e gratuitamente (come sempre). Buon natale? Ma si, a tutti gli ipocriti saturi di ignoranza e pregiudizi dirò pure "buon natale", dopo averli preparati a ciò che li aspetta però...
p.s.: per chi vuole uscire dal tunnel dei pregiudizi e dalla "rota" del "paranormale" invece consiglio "Astrologia No grazie!"

Faccio una piccola modifica a questo post, aggiungo una notizia da leggere, farà capire tante cose a molti cretini che quando indovino da dove parlano, o cosa stanno per farmi, mi dicono "ma che ci vedi?", qui è spiegato molto bene invece come "indovino", fermo restando che il mio sesto senso l'ho solo potenziato, questo mi ha portata a vivere anche l'ottavo... quindi attenzione a ciò che dite.

8 commenti:

  1. eh già... buon Natale o Natale buono? difficile dire buon Natale a chi ha mille difficoltà nell'affrontare le festività, siano esse religiose o pagane. Difficile essere felici quando molto di ciò che ti circonda non va... Ma impariamo a fare finta, come faceva finta Sofia, con le sue carte.. Il futuro non è scritto nelle carte, ma in noi stessi.
    Buon Natale

    RispondiElimina
  2. Natale come ri-nascita
    Natale come pensare sulle cose fatte e quelle non fatte
    Natale come cambiamento
    Far passare il Natale senza questo..., per me, è come farsi scivolare un'occasione fra le mani senza stringerla.
    Buon Natale.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. per chi sa che non è la nascita di nessuno ma è un semplice solstizio il cambiamento è scontato.
    per la rinascita: illudersi di poterlo fare solo a natale segna invece la fine per ogni evoluzione (parola sconosciuta a troppi ormai su terra me ne rendo conto..).
    non ho mai finto nulla nella mia esistenza, ciò che dico è vero come sono vera io, qualsiasi nome abbia o usi: è qui che cadono tutti, illusi che sia invece un "personaggio" virtuale o eterico.. purtroppo per loro, per tutti coloro che si sono presi gioco di me, per chi mi ha lasciata sola quando non doveva, purtroppo per tanti che non hanno visto oltre la loro stupidità...
    si ci sarà un grande cambiamento, ma non per tutti, questo lo avete capito no? almeno voi che avete commentato qui? un abbraccio e passate giorni felici, senza piangere per chi farà invece una brutta fine molto presto, laura o sofia, come preferite, io sono dentro non su un nome

    RispondiElimina
  5. Cara Laura, commento intenso e deciso il tuo. L’essere abbandonati, fa più male quando a farlo sono le persone a cui siamo più legati. E proprio per questo fa più male. Ma penso che il male maggiore queste persone lo fanno a loro stesse, per quanto sono cieche e sorde nell’anima.

    Riguardo ciò che scrivi so bene che è esattamente quello che senti in virtù di quella fine percezione che troppi a volte confondono con i “tarocchi”, in realtà è qualcosa di molto ma molto più sottile. E’ qualcosa che portiamo da lontano.

    Il prossimo cambiamento, per come riesco a leggere io, è nell’ordine delle cose, perché questa umanità ormai si è smarrita e quindi necessita una rinascita, benché io auspico che la vera rinascita si compia oltre ….. oltre questo tempo, almeno per coloro che hanno maturato il dono della conoscenza e della consapevolezza, poiché è certo che anche un solo passo verso l’invisibile, potrà compiersi solo se si è realmente pronti.

    Un abbraccio.
    Marco

    RispondiElimina
  6. volevano "sofia" e se ne son fregati di laura, pensi caro marco che chi mi ha vista solo così potrà superare una delle più grandi prove per l'umanità? sento e vedo, sono cieca e sorda solo fuori, so bene (anche se mi fa male) che troppi saranno inghiottiti dai loro pregiudizi e paure, dalle loro inutili chiacchiere e dal loro egoismo.. sono stata presa in giro quando avvertii chi aveva la mia fiducia, forse ero solo una prova io per molti: ma chi l'ha superata?? così pochi, ciao marco a presto
    p.s.: l'invisibile si vede da un bel po', mi dicono che sono "speciale" (parola ricorrente in questi giorni per me) sarà perché io vedo e sento ciò che va visto ora.. dico solo questo: qualcuno può fare in tempo, ma non so se avrò voglia di dare le chiavi per questo, dopo quanto mi è stato fatto e detto alle spalle (che dementi..)

    RispondiElimina
  7. Cara Laura,
    la sensibilità dei nostri sensi, anche quelli più particolari e misteriosi, ci è stata data per motivi di cui non sempre siamo a conoscenza e non servono "le carte" per capire certi fatti, basta saper "ascoltare" e saper "vedere". Sii luce per chi ha bisogno di luce senza commenti, il resto lo sa solo Dio.
    Ti abbraccio forte.

    Gin

    RispondiElimina
  8. cara gin, avrai capito che quanto dici è ciò che cerco di dire a tanti risucchiati, che lo rimarranno fino a quando ci sarà richiesta e spazi dedicati a queste demenzialità che con dio non hanno nulla a che fare tra l'altro (e in molti ci credono pure, però pare sia più importante l'oroscopo o il giro di carte, comunque il "pronostico" .. per cosa? boo?).
    un abbraccio forte anche a te, laura

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT