PARLAMI DELLA REALTA'

Non è stata una brutta domenica, ma è stata una giornata di grandi pensamenti e ripensamenti, di decisioni e indecisioni per me. Un lavoro intenso di progettazione, scrittura per non dimenticare le idee che mi fulminano a volte, una giornata intrisa di ricordi immaginati. Oggi trovo questo video, è di un film che andai a vedere al cinema quando vedevo ed era appena uscito, ci andai con un'amica, quasi d'infanzia direi visto che ci conoscevamo da quando avevo circa 20 anni e ricordo che morimmo dalle risate ma anche dalle emozioni, almeno io provai molte emozioni, senza sapere che un giorno avrei vissuto un mondo dentro me, immaginato come quello del film e la sua protagonista. La mia amica mi disse: mi sembri tu questa. Ah, ah! dico oggi, allora mi conosceva, visto che l'amica è scomparsa come altri amici quando mi sono ritrovata senza vista e in difficoltà. In questo pezzetto di film c'è quello di cui avrei bisogno io per immaginare meno ed avere la realtà che mi circonda, peccato che sia solo un film e da quasi 6 anni non c'è nessuno che sprechi due parole per dirmi cosa c'è intorno a me quando cammino. Progetto, con difficoltà realizzo: realizzare significa rendere reale quello che è invisibile, io ci riesco eppure conto sulle dita chi mi ha dato realtà in quasi 6 anni, ecco perché io preferisco il cane, almeno lui non si perde e non può parlare, seppure la realtà a modo suo me la da lo stesso. Se accompagnate chi non vede, comportatevi come nel video per favore...

3 commenti:

  1. Cara Laura, quanta tristezza .... più che nelle tue parole, nello stato delle cose intorno a te.

    Io presuntuosamente credo di poter capire tutto, ma l'umanità per me resta il più grande dei "misteri".

    E' veramente troppo l'egoismo e l'assenza d'amore nelle persone. Quando per strada li osservo, sembra di trovarmi in un mondo di zombi, che compiono i propri gesti solo per perchè li hanno compiuti il giorno prima .... ma sempre privi di coscienza.

    Ci sono dei momenti che dubito seriamente che questi esseri possiedono realmente l'anima.

    Forse è verità che per vedere più in profondità, bisogna acquisire una nuova visione. Gli occhi evidentemente non sono sufficienti per vedere realmente .... forse per vedere la vera realtà, bisogna vedere con tutto il proprio corpo e ancora di più con la luce dell'anima.

    Quelli che si sono allontanati erano zombi, quindi non sei tu che hai perso qualcosa, ma sono loro che hanno perso la possibilità di vedere la vera realtà attraverso la tua anima.

    Ti lascio un caro saluto.
    Marco

    RispondiElimina
  2. caro marco io la nuova visione l'ho acquisita, la realtà la sento dentro me ma, da ex vedente normale, mi manca sapere cosa si potrebbe vedere con gli occhi, ma nessuno mi parla di questo, mi parlano dei fatti loro e forse perché è proprio come dici anche tu, condivido: non hanno anima, non hanno vita, non hanno vista ma solo comandi a cui rispondono automaticamente senza usare la ragione, né tantomeno cuore ed altro attaccati ad un cervello.
    io vedo con l'anima, forse pure troppo a volte mi spaventa questa cosa, sento tutto dentro me, pensa stanotte ho "sognato" cose che ancora mi porto dentro, l'ultima volta che sognai così ci fu uno tsunami... ecco perché vorrei distrarmi con qualcos'altro: chiedo tanto ai vedenti se voglio sapere che vedono? niente.. tutti muti, è non è perché non li senta per via della mia mezza sordità, non mi dicono proprio niente...
    spero non succeda niente, non sto bene per quello che ho visto in "sogno", un caro saluto anche a te, ciao laura

    RispondiElimina
  3. Grazie Laura. Mi sono commosso tanto quanto vidi il film. La scena oltre tutto è girata in modo stupendo e spero tu la ricordi perché le immagini danzano attorno ai protagonisti con la stessa velocità ma anche con la stessa grazia e attenzione al particolare che mostra Amelie nel descrivere ciò che vede. C'è poesia nel saper ridurre il mondo circostante a un carosello variegato di cose e persone, che se solo le sapessimo vedere e soprattutto descrivere come Amelie, il mondo, la vita, avrebbero altro sapore.

    A proposito di cinema io... Quando vuoi. Un bacio.

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT