LAURA.. (ti ricordi di me?)


Ho una valigia sempre aperta dalla quale prendo vestiti ogni giorno, sia a casa che fuori, ho praticamente sostituito l'armadio con un trolley per via degli spostamenti continui e mi rimane più facile trovare le cose. Mi fa un po' tristezza: mi ricorda quando ero vedente e lavoravo e non mi fermavo un attimo. L'unica cosa che ho tirato fuori è il pesante beauty-case che per ora sta in bagno: una volta, oltre al resto, era pieno di trucchi, smalti ecc. oggi pieno di creme (viso, corpo, mani, zampe, coda, ecc. :) Le creme servono pare, ho fatto bene ad usarle da sempre, mi sono risparmiata tante cose, soprattutto la protezione totale sul viso tutto l'anno è servita a non "incartapecorire" la mia pelle. Strano come una "morta" possa apparire giovane! Si perché sono morta ma, è risaputo, che torno sempre, almeno in vita, se poi non torno da chi mi aspetta si vede che non mi va, o non mi interessa più niente. No, me ne frego sinceramente, di tante cose, di tante persone, di tutto ciò che è finto, veramente poco ciò che mi interessa oggi. Domani, 9 maggio, "rimuoio e rinasco", lo faccio come tutti i sopravvissuti ad un brutto incidente, lo faccio da 7 anni ormai, era il 2002 e volai via. Dopo scapparono tutti, arrivò sì altra gente nella mia olografica esistenza, ma è stata un po' con me e, o io o gli altri, non abbiamo resistito all'"esplosione", insomma si crolla, ci si rialza, si muore, si rinasce..., e la mia pelle regge l'urto di questi "viaggi", mentre io do sempre meno peso a tutto, è tutto leggerissimo ormai, a parte il trolley che mi devo portare in giro ovunque vada. Odio le scarpe basse e i trolley, sono ancora piena di scarpe con tacchi, valigie bellissime, ma non sono pratiche per me e il cane guida, infatti sto escogitando il modo di attaccare il trolley ad Artu. Sembro giovane e dinamica fuori, ma sono morta e stanca dentro. Stanca anche di gossip e servate da popolino, morta per sempre, spero di esserlo anche per alcuni che amano tanto parlare di me nel modo sbagliato, lo spero anche per loro visto che lanciai una sorta di maledizione con scadenza l'entrata nell'ottavo anno, cioè domani: "a chi mi fa male che tutto possa tornargli addosso come una mercedes arrivò a me", e non ho escluso nessuno: sono stanca di ricevere male. Mi sono stufata di tutte le cazzate che leggo, ascolto, sento... troppe, troppe cazzate per dire "sono contenta di stare ancora qui"! Vorrei solo credere in qualcuno, in qualcosa, ma niente: devo toccare per capire e poter credere, quindi l'invisibile non esiste se non tocco. Come non esiste questo blog e tutti gli altri siti web, non posso toccare la virtualità di un pc o tv a cui si sono assuefatti tutti. Io domani muoio di nuovo, non ci posso pensare che sto ancora qui, senza un euro di risarcimento e con un bagaglio pesantissimo, che non è il mio trolley, ma quanto mi è arrivato senza motivo da gente di merda che ha saputo solo parlar male di me, forse per invidia o paura non lo so, so solo che da domani parte al contrario quanto ho ricevuto finora, anche una sola parolina sbagliata su di me tornerà come un bolide addosso a chi l'ha pronunciata negli ultimi 7 anni e a chi ci proverà ancora: manco mi dispiace per chi ci rimetterà ed ho avvertito tutti per il futuro, chi mi conosce un po' sa bene chi sono quando voglio una cosa o chi divento quando "penso forte" (altro che "magia", stavolta sarà superfluo rivolgervi ai vostri "maghi", con me è inutile ..).
Nell'immagine: io in mezzo agli ... "gnomi"

11 commenti:

  1. laura accidenti oggi non gira proprio.. fai bene a urlare tutto il dolore e la rabbia che provi per quello che ti hanno fatto e non sto parlando solo dell'incidente, strano pensare che per esempio una anno che per qualcuno è stato positivo per altri è successo il contrario, nel 2002 il primo maggio è nato Lorenzo che ha portato veramente la gioia in casa nostra, e tu pochi giorni dopo hai subito questo stramaledetto incidente che ti ha resa così.
    Però non sei morta, sei qui tra noi che ti vogliamo bene, che abbiamo iniziato a conoscerti e che,parlo per me, non vede l'ora di condividere un progetto con te.
    Non posso dire che so come ci si sente, ma posso farti sentire il mio affetto, spero ti arrivi

    ti copio questo augurio, tratto da un film io me la sono riscritta e l'ho appesa in ufficio, quanno ce vo' ce vo'

    Possano coloro che ci amano
    amarci
    e a coloro che non ci amano
    possa Dio cambiare il loro cuori
    e se non riesce a cambiare i loro cuori
    almeno gli storca le caviglie
    così potrò riconoscerli
    quando zoppicano

    smack

    RispondiElimina
  2. non urlo, manco ce la faccio più: ho solo avvertito, perché purtroppo è tutto vero cz!! ..e mi pesa non sai quanto!!
    pure zoppi non li vedrei, ma li sento, come sento tutti i cuori battere... un casino sta storia, c'è da impazzire a volte e oggi manco il mare non mi ci fa pensare a come sto ridotta .. vabbè.. ci incontriamo in settimana: attacco trolley ad artu e arrivo a roma, bacione e grazie

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace tanto che sei giù di corda, ma non devi avvilirti per le delusioni, perché se è vero che prima, da vedente facevi tante cose e padroneggiavi la vita. La nuova realtà ti ha arricchita di tante cose altrettanto importanti che prima non avresti mai potuto neppure immaginare. Tutto dipende da come ti poni di fronte alla vita, e le cose che per te hanno davvero un valore.

    Da quello che eri prima non credo che sei cambiata molto, a parte la sofferenza per la nuova condizione.
    In merito vorrei dirti, che se è vero che hai perso una buona parte della fisicità del mondo, dall’altra hai scoperto una forza e una capacità creativa e spirituale che sarebbe rimasta sepolta dentro di te per tutta la vita.
    Per come credo di conoscerti, penso che dentro di te non rimpiangi nulla …. almeno per la parte che ti riguarda. Semmai c’è un rimpianto, penso che questo sia per le persone che ami veramente. Ma chi ti ama sa farti giungere il suo sorriso in mille modi diversi.

    Diversamente in te, mi pare di vedere la mia stessa rabbia per le ingiustizie e la pochezza di questo mondo. Ma quella rabbia anche se in modo diverso, la provavi anche prima dell’incidente.
    Ora vedi la vita da un piano esistenziale molto più elevato. Quindi lascia che sparlino di te. Questo dimostra solo quanto sei forte e visibile ai loro occhi. Nonostante l’incidente. E non sei tu che muori ogni giorno, ma loro, per la loro miseria e povertà d’animo. Tu non muori Laura, ma risorgi più forte ad ogni nuovo giorno.
    Presto verranno giorni migliori. Spero solo che quando verranno, saprai custodire e proteggere ciò che si è acceso in te.

    Ti abbraccio.
    Marco

    RispondiElimina
  4. Laura,
    è il giorno dopo. Ho letto ora il tuo giorno della commemorazione dei defunti, fra virgolette. Mi spiace leggerti così.
    Ok, è stato. Passato remoto. Il passato influenza il nostro futuro? No, se tu non vuoi. Il passato ritorna? No, se tu non vuoi. Cosa vuoi per te Laura? Cosa vuole Laura per il suo domani? Sofferenza e dolore? Rammarico per ciò che è stato? Astio per chi non ha strumenti per comprendere?
    Io posso solo inviarti spiritualmente tutto il mio amore grande e la mia gioia del cuore. Spero tu lo possa ricevere. Un abbraccio. Gin

    RispondiElimina
  5. gin carissima ma inevitabile intristirsi un po' in queste ricorrenze allucinanti che però mi fanno avanzare in maniera spaventosa sia dentro me che oltre. marco caro, non posso più tornare indietro manco se volessi, non solo per la disabilità, ma soprattutto per come sono diventata, ciò che dici "acceso" in me.
    così cambiata che non mi aspettavo, me ne rendo conto in questi giorni di "bilancio".
    in questo percorso disumano anziché aiuti ho incontrato solo malvagi corrotti, chiacchieroni, invidiosi (di che? del mio coraggio mi sa), persone inqualificabili che ancora non comprendono e continuano a far gossip (il più trash tra i gossip) ecc. Si cambierà ancora e in meglio, lo so, posso dire che mi dispiace che tutta sta gente finirà male? ho avvertito anche eventuali prossimi cloni o cattivi: ho capito che sono molto protetta, non so da chi, non importa, a me importa che non riesco ad accettarmi in questo stato, questo è.. e poi che mi spiace che molti passeranno momenti da incubo prossimamente per colpa delle loro servate e le loro cattiverie nei miei confronti, perché come dice zefirina "quanno ce vò ce vò"... ma io non sono arrabbiata, né provo astio, non è mia natura essere così, anche se quando reagisco ai cloni posso sembrarlo, e sul chi sono oggi (o sto diventando) ci sarebbero da scrivere migliaia di pagine, evito.
    il vostro bene arriva, virtuale ma lo sento, grazie! un abbraccio forte

    RispondiElimina
  6. Laura, io non credo che il bene che ti giunge sia virtuale. Penso che il bene, l'amore quando è sincero .... sentito, è oltre la dimensione umana. Altrimenti non potrebbe raggiungere la tua anima.
    Caro abbraccio.
    Marco

    RispondiElimina
  7. per "virtuale" intendevo dimostrato in rete: mi manca il mondo reale di un tempo a volte... oggi ero al mare e mi devo obbligare a rientrare in casa, spesso è artu che mi trascina via da lì (tipo oggi, moriva di fame e mi ha fatto azionare il turbo tanto che mi sono fatta male a un piede, tanto per cambiare, gli infradito sono un casino per me che non so dove metto i piedi..).
    ho attraversato un fiume (ne ho 3 uno è il noce ma è una bella passeggiata arrivarci però ci si arriva a piedi, ho passato un fiumetto a sinistra di casa mia verso l'isola, me lo ha fatto attraversare artu anziché farmi fare il giro dalla spiaggia al marciapiede: è bellissimo farlo! ecco io ho solo questo mondo reale, questo spazio di natura selvaggia e autentica come me...
    pensi che non riesca a capire quando il bene è vero? rimarrei lì sulla spiaggia accampata come una naufraga destinata a finire su una spiaggia (spero che ritornino delfini e balene ma so che è un'utopia), poi risparmierei pure un sacco di soldi, mi sentirei più a casa mia e sarei più felice, ma.. pensa quanto son contenta quando sto lontana da qui, dal mio mondo reale di sempre, un caro forte abbraccio anche a te, laura

    RispondiElimina
  8. Intensa e magica come sempre.
    Attraverso l'anima arriva anche il più leggero dei battiti.
    Buona serata Laura.
    Marco

    RispondiElimina
  9. i battiti trattenuti non mi appartengono, non è da me ;) ho saputo oggi che cominciano a tornare indietro un po' di cattiverie che ho ricevuto, mi spiace ma.. è solo l'inizio: magia? chiamiamola così.. meglio la magia che arriva a te dalle mie esplorazioni ;), ciao buona serata anche a te, laura

    RispondiElimina
  10. Andiamo al cinema? Ti voglio bene.

    RispondiElimina
  11. cinema? ma certo, dopo i festival però, dal niente ora mi sa che me ne toccheranno un po' :) grazie fabrizio, sei un tesoro

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT