META-MARE PER UNA ROTTA





META-ELEMENTI NEL MAR DI NESSUNO

Il mare sconosciuto è il mare di Nessuno
Più grande di "Q" galassia di qualc Uno
Divinamente contenuto in una bolla d'Aria
Doppia sfera invisibile: un'8 planetaria.
Lì tra i 5 suoi vulcani puoi nuotare
Se hai ali d'astronave galleggiare
9 sono i fiumi che mixano la sua Acqua
Lucente e Nera come ossidiana di fuoco.
Nel mare di Nessuno..
Quest'unico fiume nero arriva dalla Terra
Altri nascono su 8 Planet, in galassia Uno
Portando nella sfera 3 importanti elementi
Che sono l'Amore, la Luce e la Dignità
Distese su piramidi di cielo a 8 colori:
Predomina il viola se vedi anche il rosso
E sarà purezza per tutto il viaggio
Nel mare di Nessuno..
Senza bussole per rotte che non ami più
Starai tra 7 mari e vivrai l'Eternità
Che è l'anima pura di un miraggio
Perdonerai tutti e svanirà la tua rabbia
Nel mare di Nessuno..
Rimane eterno chi lascia un buon frutto

Come del deserto è il numero di sabbia
E sarai ripristinato una volta distrutto
Se riesci come me a sommare il Tutto.

Mar di N.E.S.O.1*, Praia a Mare, novembre 2007 *Nord,Est,Sud,Ovest nell'Uno. Poesia tratta da "Report di un piccolo 9"

Nelle immagini: io l'altro ieri in una sequenza (per i ciechi: niente di che, non vi perdete niente, sono io alla fine della febbre. Ho messo queste foto tremende per dire come sto io senza mare). La poesia descrive il posto in cui abito al mare, come lo sento, forse perché in collegamento con un mondo sotterraneo invisibile ma vivo, che avverto e con il quale è difficile entrare in comunicazione in una città come Roma, della quale serbo i suoi abissi oscuri dentro di me, soprattutto la me di prima. Il mare dove abito invece è come scrivo a modo mio, e mi manca molto: a volte mi sento persa senza quel mare che mi orienta, e l'unica cosa che vorrei ora è una rotta: ma qui a Roma trovo solo il "tempo" con le meridiane, perciò so da quanto giro ma non so dove sto andando. Penso che Roma ormai sia una città in cui si avverte ormai solo lo scandire del tempo, quasi inquietante a volte perché sembrano sempre gli ultimi minuti di qualcosa, e tutti sembrano cadere dal pianeta da un momento all'altro.
Il mare indica sia il tempo che le rotte, per me è molto importante: è al mare che ho imparato tante cose, in quel mare ho ritrovato una mezza temporalità e una spazialità, soprattutto ho unito me stessa a quel battitto universale, che qui diventa "toc toc, toc toc, toc toc" anziché "BOOM BOOM, BOOM BOOM, BOOM BOOM..!" a cui ormai sono abituata.

6 commenti:

  1. bella, ma molto distante da me, posso capirla solo in parte,...sono sensazioni, odori sapori che solo chi in una condizione come la tua puo' percepire: Tutto cio' a me da l'dea del buio, forse quello che provi tu,pur essendo piu' "visiva" di me che ho la vista. e forse, tu arrivi a vedere piu' di me, che posseggo un organo in piu' e ti rendi conto di come e quanto a volte, si sfrutta poco quello che abbiamo
    ciao bella cecotta della casa.....

    RispondiElimina
  2. e poi se ti portassi ad ostia o fregene non sarebbe comunque la stessa cosa

    ti abbraccio

    che la febbre viene spesso anche a me

    RispondiElimina
  3. mi mancano gli gnomi si vede :))
    roma è viva solo sotto! la sua superficie disperde e risucchia, uccide con polveri sottili, assorda con baccano metallico che è la colonna sonora di questa città.. peccato: a volte mi manca pure quel ponentino che arrivava verso sera, ma è finito pure quello, insieme ai veri romani che, come me, stiamo quasi tutti al mare (si vede che dopo roma solo uno spazio del genere e tanta acqua ci fa passare la nostalgia di una città che amo profondamente), v'aspetto al mare ;) ciao ragazze bacioni

    RispondiElimina
  4. Purtroppo Roma .... quella di sopra è invivibile. Ma penso pure quella di sotto.
    Ormai è solo un grande caos soffocante. Per fortuna da alcuni decenni abito al mare. E non credo potrei vivere altrove, perchè il mare è l'unica parte di questo mondo che riesce a trasmettermi la sensazione di infinito.

    Sono felice di sapere che sei guarita.
    Marco

    RispondiElimina
  5. niente,...ancora non le togli ste foto de sto cantante metallaro, affiliato alle bestie di satana???
    laura togli ste foto fallo per tutti noi..e' inutile che ti spacci per laura lo sappiamo che sei un metallaro in cerca di fama,..hai sbagliato blog, qui si discute solo di punti di "vista" di focalizzazioni, di "vedute panoramiche" di cene senza luce, ...insomma togliete ste foto o apro un gruppo su facebook apposta
    stefania,...

    RispondiElimina
  6. sono io nelle foto la prima sera che non avevo febbre: non pensavo di essere ridotta così come dici, ma non posso farci niente se sono così, probabilmente più figa di patty smith a sto punto ;)
    apri un gruppo su facebook per informare che nelle palestre può entrare anche il cane guida, quindi pure io, visto che se mi sono sfasciata è colpa soprattutto di chi non mi ha aiutata a fare sport (cioè tutti!!)
    poi sempre meglio essere mostri e sembrare addirittura un uomo, che diventare cieca come me.
    ciao fobica isterica perfezionista precisa :))

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT