CALABRIA CHE FRANA: CIRCO PER CIECHI?

Due notizie e alcuni video: il circo per ciechi e le frane calabresi. Perché queste due notizie? Perché il circo rappresenta per me la decadenza (cosa tristissima, l'unica che mi fa tristezza veramente) in questo caso poi il circo è stato rivolto solo ai ciechi, non a tutti.., solo ai ciechi, quindi lo spettacolo decadente e anacronistico che vede ancora il fenomeno da baraccone alla ribalta, stavolta ha raggiunto il massimo di quella sensazione che trasmette a gente come me: la cattività e l'esibizione grottesca per vivere.
Che c'entra il circo con la Calabria? Questo lo capirete da soli guardando o ascoltando i video che metto qui e ricordando inoltre che: chi è disperato non è scemo, ma solo disperato, dai ciechi italiani, ai circensi veri fino ai calabresi onesti (tantissimi!), quindi eviterei di strumentalizzare per le prossime elezioni certi episodi, chiamando "poverini!" i ciechi al circo, "poveracci" i calabresi sotto la frana e "bravi" coloro che, travestiti a dovere, impiegano il loro tempo a provare esibizioni allucinanti sotto le tende. L'Aquila ne è un esempio, la nostra protezione civile un altro, ecc. fino ai circensi veri, comunque più onesti rispetto ai nostri politici che, in cattività, non tengono solo gli animali, ma pure i meridionali e tanti altri italiani, sommersi da spazzatura mai rimossa. Inutile parlare ora: questi video fanno capire tante cose e a chi dirà: "Ma chi glielo fa fare ai calabresi di stare così?" rispondo subito: "VOI"! Idem per i ciechi e gli animali di un circo, costretti a gabbie ed esibizioni.. insomma come tanti italiani in questo momento.
Ecco le notizie e sotto i video, che vi invito a guardare come se abitaste in queste case calabresi, e non come se foste ciechi al circo..

"Famoso circo tiene spettacolo per ciechi. Ma senza saperlo. È accaduto a Raspello (Ancona) ad un noto circo invitato in città per meravigliare la locale cittadinanza. Accettato di buon grado l’invito ed arrivati con numerose carovane i circensi hanno tenuto il proprio spettacolo, eseguendo anche pericolosi numeri di acrobati fatti al trapezio fino ai numeri di animali in cattività. C’erano anche i giocolieri i contorsionisti e gli spettacoli dei pagliacci e i mangiafuoco. La performance, durata 5 ore ed applaudita per quasi 10 minuti dopo ogni pezzo (bis compresi), ha avuto un finale singolare. Ma per gli artisti. Ai circensi infatti è stato svelato che il pubblico era composto da ciechi: senza battere ciglio tutti gli artisti, tigri giraffe e scimpanzè compresi, si sono ritenuti onorati di aver dato emozioni ad una platea come quella." fonte

"Ancora frane in Calabria, nuovi sgomberi
Circa 10 case a Zumpano (Cosenza), 26 famiglie a Jano'(Catanzaro)
(ANSA) - CATANZARO, 21 FEB - Ancora frane in Calabria, a causa del maltempo dei giorni scorsi, e ancora nuovi sgomberi di case. A Zumpano, in provincia di Cosenza, e' stata sgomberata una decina di abitazioni dopo che uno smottamento ha messo in pericolo la loro stabilita'. A Catanzaro, nella frazione Jano', altre 26 famiglie sono state fatte sgomberare dopo le altre 40 dei giorni scorsi sempre a causa di una frana."

Montagna che frana nei pressi di Vibo Valentia



La Calabria e i rifiuti prima parte



La Calabria e i rifiuti seconda parte



La Calabria e i rifiuti terza parte

6 commenti:

  1. Ciao...
    è da un po' che ti seguo ... non voglio fare la solita che entra con belle parole...
    ma volevo solo dirti che sei una bella persona e ti ringrazio per quello che stai facendo...da domani potrei essere anch'io una disabile....o chi mi è più caro.
    Ti saluto. Vania

    RispondiElimina
  2. Ciao laura, a me il circo piace, pero' i numeri con gli animali no, gli animali li vorrei liberi nei territori a loro piu' consoni, per la Calabria una tragedia, e cosi per tutte le costruzioni abusive di cui l'Italia abbonda ovunque, tragedie annunciate.
    Un abbraccio, linda.

    RispondiElimina
  3. @ linda: brava linda: tragedia annunciate, inutile piangere dopo ma inutile pure parlare di politica, visto che da troppi anni ormai si diventa "politici" promettendo condoni e permessi in cambio di qualche voto, sempre ammesso che poi arrivino sti condoni e permessi, pare che ultimamente molti politici si siano fatti eleggere e manco hanno mantenuto la "promessa".
    la calabria va salvata: è quella che sta peggio di tutte in europa, non solo in italia.. intanto si frana, si crolla, si annega, si muore di cancro quando si è fortunati sennò ci si ammala di reni, tiroide, polmoni, stomaco, vescica ...
    ciao linda cara, un abbraccio forte a te, laura
    @ vania: ciao, grazie a te e benvenuta (cerca di non diventarci disabile che non hai idea che casino che è in italia! ;) a presto vania, ciao laura!
    @ tutti: quando parlo di circo mi riferisco non a professionisti circensi ma agli addestratori, agli animali in cattività, perché il "baraccone" può anche andar bene se solo non schiavizza o strumentalizza qualcuno: il circo lo fa.. molti politici fanno lo stesso in calabria e poi basta con le cose solo per i disabili, solo per i ciechi, è come il bar solo per i francesi di una volta ("esclusi gli italiani" scrivevano fuori) e purtroppo anche se i francesci hanno smesso di scrivere certe cose, proprio gli italiani hanno iniziato a dirle stavolta e con i loro stessi connazionali... quindi direi di chiuderlo sto circo no??

    RispondiElimina
  4. volevo scrivere "francesi", ho scritto altro, mi riferivo agli "europei" (tedeschi pure ad esempio) che una volta non accettavano italiani nei loro locali pubblici..

    RispondiElimina
  5. Viviamo di assurdità... e continuiamo a far finta di niente per le cose serie, come non esistessero le criticità di cui siamo pieni... imbambolati davanti alla televisione, presi in giro come pochi, sembriamo tutti degli automi...

    RispondiElimina
  6. "sembrano" paola, no "sembriamo", io ad esempio penso di aver staccato il tubo da "matrix" da tantissimo tempo: bisognava svegliarli da quello che chiamo "coma farmacologico" (vedi tv, stampa, molto web, ecc. che infonde irrealtà e illusioni) ma forse ormai è tardi.
    qui in calabria invece sai cosa c'è? c'è che il fatto di essere sempre stata una regione che in troppi hanno massacrato e lasciato sempre in disparte (almeno per ciò che è lecito..) è una fortuna per certi versi: qui c'è tanta gente vera in mezzo ai soliti criminali (comunque presenti in tutta la nazione), qui c'è gente che non ha mai avuto possibilità di addormentarsi o imbambolarsi, gente ormai stanca di essere usata che comincia a rendersi conto che gli altri, fuori di qui, dormono tra illusioni e falsità per l'appunto! ciao paola, grazie, laura

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT