UNA ROSA PER ME...

Una rosa per me ... e stavolta anche un video .. in "calabrese estremo" per te  :)

CLICCA QUI PER IL VIDEO

11 commenti:

  1. Per te, un abbraccio e un fiore di campo.
    Marco

    RispondiElimina
  2. Laura... ho cercato in rete dei versi che esprimessero contemporaneamente un inno alla tua bellezza ed un omaggio alla TUA Calabria. Ho trovato questi, e mi piace dedicarteli:

    Cu atru amuri non ti cangiu

    Bella, cu atru amuri non ti cangiu,
    mancu se mi fai perdiri lu sennu.
    N'jornu, senza e tia, mi pari n'annu,
    n'annu, se su cu ttia, mi pari n'jornu.
    Volia mu fazzu penitenza n'annu,
    e poi mu su' cu ttia nu sulu jornu.

    La traduzione, se può servire, è la seguente:

    Con altro amore non ti cambio

    Bella, con altro amore non ti cambio,
    neanche se mi fai perdere la mente.
    Un giorno, senza di te, sembra un anno,
    un anno, insieme a te, sembra un giorno.
    Vorrei far penitenza per un anno,
    e poi essere assieme a te per un solo giorno.

    Sono stato spiegato?

    RispondiElimina
  3. Che bella!! Magari fosse mia la Calabria, io sono solo una romanaccia adottata da questa regione unica da soli 3 anni, ma è dentro di me da tanto tempo, dall'amore al mare, a tante mie cose belle legate qui, comunque caro Maurizio.. ti ringrazio (t'rinkraazzzii :) .. e ..gentilissimo!! (mi hanno insegnato i calabresi a dirlo, ho imparato tante cose qui oltre questo..).
    Sei stato spiegatissimo, sei sempre un tesoro, grazie di cuore
    p.s.: dottò, ma tu pensi che tutta sta "soppressata" me faccia male?? :))

    RispondiElimina
  4. Cara Laura, lo so che la calabria ti ha adottato, e che tu hai adottato lei nel tuo cuore.
    Non mi ringraziare... il mio è il corteggiamento, se pur virtuale, di una bella donna. Credo di avertelo già detto altre volte.
    Ma c'è dell'altro oltre alla tua bellezza, che mi attira, un quid... che rende piacevole passare a leggerti, e cercare di percepire il tuo pensiero.
    Molti si incontrano e si riconoscono, ritrovandosi nello stesso cammino, nella ricerca di una verità non ancora manifestata a tutti.
    E questo incontrarsi, come è capitato con te e con altre persone, che mi piace definire "fratelli", attraverso il web, rende questo strumento tanto bistrattato e infangato, un mezzo che ha un "senso".
    Non mi dilungo oltre.
    P.S.: la soppressata non fa male, basta mangiarla con moderazione e, soprattutto, condividerla...
    Spero di essere stato spiegato anche sta volta. :))
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Purtroppamente mi viene naturale ringraziarti sempremente!
    Quando ho letto la tua poesia ho sentito dentro me prepotentemente questa terra, che io amo non sai quanto.
    manco io lo so veramente, e manco so il perché sinceramente, infattamente ogni tantamente me lo chiedo: "ma io che ce sto a fa qui??" perché è per casamente che arrivai qui, poi esco da casa e c'è questo mare, così purtroppamente ..devastato, ma non ci penso come non ci pensa nessuno, è così mozzafiato ciò che mi trasmette che inevitabilmente mi dico: "incredibilmente sono rinata qui".. e allora tutto ha un senso.
    Comunquamente.. senza ringraziarti continuamente, ti auguro lo stessamente una buonanotte, io purtroppamente sto ancora "lavorantttoh" :) ciao caro maurizio, a prestamente :))

    RispondiElimina
  6. Non dovevi darmi il la.... io agli stimoli di Cetto Laqualunque non resisto.... perchè iu iu iu... cazzu cazzu.... sugnu meridionale... e, purtroppamente, non riesco a tenere nascosta per troppo tempo la mia cettolaqualunquaggine.
    E oggi, infattamente, mi ritrovo del tuttamente nelle tue parole. Vivendo in una città di mare, essendo cresciuto sul mare, godendo del mare d'inverno o d'estate che sia (nei momenti di maggiore stress, adoro andarmene sul mare, anche di sera, d'inverno, e restare lì a scaricare i miei pensieri), non posso che sottoscrivere le tue sensazioni.
    Comunquamente, cara Laura, mi inchino alla tua anima.
    É CHIARU STU FATTUH?
    A presto....

    RispondiElimina
  7. ho capito .. quinti vivi sulu du pilu pure tuh?

    RispondiElimina
  8. Sulu di pilu.... no...
    Direi... abbastanzamente di pilu...
    Keppoi, spesso, al pilu non si comanda.
    Il mio motto potrebbe essere: libertè, egalitè, imbecillitè.
    Ci riesco bene a essere imbecille, anche senza impegnarmi tanto.
    Si vede?

    RispondiElimina
  9. pensa che lo vedo io! :) scherzo e te lo dico nella mia lingua: bisogna sta attenti co voi meridionali che siete tutti permalosi, ho perso un po' di persone che amavo solo per qualche scherzo del cavolo da romana (noi a roma stamo sempre a scherzà e a prenne 'ngiro tutti la chiamamo cojonella, da voi .. manco a pensalle ste cose!! quindi scherzo sul serio! il calabrese lo adoro, lo capisco bene ormai, ma non lo so parlare.
    questo video era dedicato anche ai miei amori calabresi, soprattutto a un amore lontano da me che lavora in luoghi impervi, sempre calabrese naturalmente sennò poi perdo l'abitudine, c'ho un karma con questa regione da quando ero adolescente, manco questo mica ho mai capito perché..
    comunquamente mauuurizz iu iu iu, almeno al sud si sente dentro l'energia della gente, ora sono a roma e t'assicuro che prima sulla metro avrei voluto dire a tutti: "a scemi, ma ve rendete conto de come state risucchiati??" ..
    mi manca il mare maurizio, incredibile ma non riesco a star lontana da quel mare (non ci credo ma secondo me qualcosa lì m'hanno fatto.. ;)

    RispondiElimina
  10. Tranquilla Laura... io e la cojonella semo na cosa sola. Viaggiamo all'unisono. A me se nun me cojonano almeno na vorta al giorno ce sto male.
    Scherzi a parte, credo che ridersi addosso sia una delle armi migliori di cui disponiamo per vincere i nostri limiti e anche quelli degli altri.
    Quantomeno può aiutarci.
    E, personalmente, posso dire che riuscire a prendermi meno sul serio mi ha fatto superare limiti e problemi psicologici che mi portavo dietro, soprattutto in alcuni periodi della mia vita.
    É stato liberatorio scoprire che l'autocoglionamento, quello sano, vale molto di più dell'autocommiserazione. Anche perchè, in un certo senso, ti insegna a giocare d'anticipo sugli altri. Meglio coglionarsi prima da soli che aspettare che lo facciano gli altri... o no? :)))

    P.S.:Io non riuscirei a rinunciare al mio mare, ma credo sia un problema indipendente da riti vodoo o simili :)))

    Serena notte Laura. Mi rendo conto di aver utilizzato questo tuo spazio come una mail privata. Ma in fin dei conti è anche questo.

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT