TRIONFO REALE TRA LE FICTION

Mi riaffaccio nel mondo del web dopo giornate passate in altri mondi: quello della fiction sullo schermo e nella realtà, quello dei gala e dei tagli alla cultura, quello delle apparenze e vanità, quello dello spettacolo e delle star e quello di migliaia di fans ammucchiati in un unico grande carnaio che mi trasmetteva solo vuoto, fino a quello del lavoro massacrante e della libertà. Io ho soprattutto vissuto l'ultimo mondo citato: sono contenta! E' stato bello per me sapere che un cieco o un ipovedente ha potuto scegliere di andarsene in una sala cinematografica una sera, accompagnato andata e ritorno da casa sua al cinema e viceversa, in completa autonomia, senza raduni o pullman carichi di disabili: io non sopporto queste cose, voglio autonomia, sia per me che per gli altri, soprattutto integrazione a 360 gradi, vale sia per noi sensorial che per i normo (a volte più spaesati di noi che non vediamo e non sentiamo niente!). In questo festival il vero successo è stata l'accessibilità, ma anche il trionfo della dignità! Si è stato un lavoro durissimo, mesi di lavoro intenso per me e per Stefano Pierpaoli ma sono soddisfatta di come è andata: non per i complimenti ricevuti ma per la sensazione di libertà e felicità che mi hanno trasmesso molti miei fratelli "sensorial", come io chiamo i disabili visivi e uditivi. Non sono mancati i soliti boicottaggi a Blindsight Project, come sempre succede negli eventi che organizzo: molte le associazioni che non hanno nemmeno pubblicato la notizia, tante quelle che l'hanno pubblicata con un ritardo che suona come una presa in giro, troppi i presidenti di categoria assenti seppur invitati, in compenso la sala 10 del Multisala Adriano è stata la più frequentata del Festival e la cosa fantastica è che sono stati numerosi proprio i disabili visivi! A me basta questo nell'attesa del prossimo Festival Internazionale del Film di Roma, che mi vedrà di nuovo impegnata con Stefano Pierpaoli perché quest'anno sarà accessibile per la prima volta: LEGGI QUI il comunicato.
Nell'immagine io e Stefano Pierpaoli di Consequenze in una pseudo pausa durante i lavori al Roma Fiction Fest 2010

8 commenti:

  1. Bentoranta. Quello che hai fatto in questi mesi è importante per tutti i disabili e anche per i non disabili che hanno bisogno tenere in luce la mente. saluti francesco

    RispondiElimina
  2. non siamo riuscite ad incontrarci, ma sono felice per i risultati ottenuti da te, l'ho sempre detto che sei una grande

    RispondiElimina
  3. Topa, ormai farti i complimenti è una routine, solo che ti superi ogni volta per cui bisogna starti dietro. Ci tengo a sottolineare le tue parole "trionfo della dignità". Questo è il fulcro del tuo lavoro e del tuo impegno. Un recupero che da parte delle altre associazioni (con la "a" rigorosamente minuscola) è completamente assente. Non so se dispiacermi o compiacermi del loro boicottaggio. Questo evidentemente sta a significare l'efficacia della tua opera. Mi auguro che un po' alla volta ma velocemente, Blindsight diventi il vero punto di riferimento per i disabili sensoriali. Ancora: accoglienza, autonomia, integrazione, i termini che delineano l'obiettivo. Stiamo parlando di una vera e propria rivoluzione.
    Non dico altro, se non ingiungerti almeno due giorni di meritatissimo riposo (sappiamo qual'è il prossimo imminente impegno).
    bacio
    cugigio

    RispondiElimina
  4. @francesco: sei sempre molto saggio e profondo, vedi cose che molti vedenti manco immaginano
    @patty: sto a roma, squagliata e tritata però contenta (mi mancava pure roma nostra ;) ti chiamo dopo
    @giovanni: la rivoluzione è iniziata nel marzo 2006 quando partorii blindsight project, con gli anni siamo diventati un po' a crederci, perché è anche un movimento non solo una onlus. i grandi assenti non mi mancano di certo, così come non pubblicare un comunicato non è servito a nulla, visto che ci sono arrivati complimenti addirittura dall'australia, dalla grecia, dal brasile, ecc. pensa te come rimbalzano ormai sti boicottaggi italiani che puzzano di muffa, di stantio, di regime, di lucro, di casta, di .. vecchio.
    ma tu non fai testo coi complimenti però, tra parenti non vale e comunque..
    grazie a tutti, anche a coloro che hanno dato la loro presenza fregandosene degli "ordini" delle varie caste e si sono divertiti, dimostrando in quella sala che un'audiodescrizione e una navetta per roma non sono desideri solo miei! ciao e grazie a tutti, laura
    p.s.: ad esempio chissà com'è che su 10 ciechi c'era solo un sordo e chissà com'è che su 10 ciechi uno solo aveva saputo del festival accessibile e soprattutto della navetta... se avessi un atomo dei soldi che gestiscono queste associazioni "storiche" e non, farei cose che manco immaginate.. forse un giorno ci riuscirò, per ora vinco nell'arena con al fianco un drago come pierpaoli, la topa e il drago stanno spiazzando tanta gente.. e molti nemici presto cadranno, promessa di topa ;)

    RispondiElimina
  5. Sono molto contento per te e per i tuoi fratelli e sorelle sensorial. Nonostante i boicottaggi, è la solita gelosia, hai messo in piedi qualcosa di cui andare fieri.
    "Soprattutto integrazione a 360 gradi, vale sia per noi sensorial che per i normo (a volte più spaesati di noi che non vediamo e non sentiamo niente!)"
    Bellissimo questo passo, perché a me è capitato qualche volta, rara a dir la verità, di chiedermi "ma qui cosa ci sto a fare io?"

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. ah ah! alberto sapessi quante volte lo dico io durante ogni giorno "ma che ci sto a fare io qui?" da quando ho perso la vista me lo chiedo..
    però ci "stiamo" alberto, si vede che c'è bisogno di gente come noi in questo momento ;) ciao grazie laura

    RispondiElimina
  7. Ciao Laura, ho avuto qualche impegno ora concluso e non ti ho seguito per un po' ma adesso vedo che hai chiuso alla grande l'operazione cinema accessibile; sai quanto anche a me piacerebbe lavorare ai dialoghi e doppiaggio delle audiodescrizioni. Complimenti per tutto e, nel caso ti trovi da queste parti, fammi uno squillo che ho una gran voglia di prendere un carcadè freddo con te. Ho messo il link sul sito riguardo il resoconto del film festival e comunque ci sarà sempre in home page un link contestuale alle notizie sulle tue attività. Il concorso letterario culmina il 4settembre a piazza del Comune in una festa con molti ospiti tra i quali vorrei anche te; sarai con me sul palco per una chiacchierata su blind sight e company. Sempre se sei da queste parti. Un abbraccio
    Pasquale

    RispondiElimina
  8. caro pasquale, "a grande richiesta" sono ancora a roma, probabile che ci si incontri a giorni, ciao grazie di tutto a presto, laura

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT