VOCI CHE SPEZZANO CATENE

Le foto del rafting che ho fatto con i partecipanti della vacanza Hard Week a luglio scorso. Una bellissima esperienza per me questa prima settimana di Vacanza GAIA:R.D.A.: soprattutto con i ragazzi ciechi che sono venuti a Praia a Mare a fare questo esperimento. Ho capito che i veri ciechi non siamo noi ma tutti coloro che vogliono metterci solo seduti! Oppure questi ragazzi sono semplicemente alieni come me, pure più bravi visto che hanno girato per Praja autonomamente col solo aiuto del bastone bianco, cosa che io ancora non riesco a fare perché senza cane guida sono un pupazzo di neve. E' stato bello sentirmi meno diversa con loro in quei giorni, soprattutto in queste zone dove la disabilità è "una croce da portare perché mandata da dio in famiglia..", facendo di un cieco anche un malato da assistere e qualcuno fuori dalla realtà che lo circonda. Noi siamo stati assistiti solo dalla voce degli istruttori, in ogni sport praticato, rimanendo autonomi nelle scelte e nelle decisioni come è giusto che sia e come dovrà diventare per tutti, è questo il lavoro che cerco di fare da anni con e senza Blindsight Project: liberare i disabili sensoriali da catene messe da udenti e vedenti.
Comunque un'idea nuovissima e riuscitissima questa Hard Week che ripeteremo di sicuro: ringrazio i ragazzi che sono venuti a Praja per condividere con me sport, escursioni, mare, cielo e serate, ringrazio anche gli istruttori dei vari sport perché, pur essendo per loro la prima volta con disabili visivi, hanno seguito quanto consigliato da me e si sono rivelati eccezionali, oltreché veri professionisti. Consigliai a tutti, dall'hotel agli sport, ciò che chiedo sempre nei nostri confronti: usare la voce, soprattutto per descrivere ciò che si vede. Le foto, montate a video, sono della discesa sul Fiume Lao, un incanto di posto che gli istruttori ci hanno fatto non solo navigare ma anche "vedere" con la loro voce.
Ai tanti vedenti/udenti (dementi) dico: sono 4 anni che c'è Blindsight Project e sono anni che io rompo ovunque per diffondere informazioni sui disabili sensoriali, i più sconosciuti tra tutti i disabili italiani: si è vero manca l'informazione, mancano tante cose, anche la voglia da parte vostra però di conoscere e sapere (nel web cercate di leggere anche il sito di Blindsight Project.. imparerete ad usare la voce, nostro ausilio primario). Quindi, prima di metterci seduti o da parte come spesso fate, guardate con una sola voce che descrive e insegna, anziché ordinare o criticare, cosa si riesce a fare... autonomamente!
IL VIDEO DELLE FOTO



"VACANZA GAIA:R.D.A" BLINDSIGHT PROJECT: RAFTING HARD WEEK (LUGLIO 2010)

7 commenti:

  1. Emilia Ciccia19/08/10, 13:43

    Si potrebbe chiedere a coloro che organizzano le cene al buio di ripetere quest'esperienza bendati...vorrei proprio vedere quanti sarebbero disposti a farlo.
    (ps. premetto che io avrei difficoltà a farlo anche senza bende!).
    Stai frantumando milioni di pregiudizi, brava..sempre brava Laura. Emilia

    RispondiElimina
  2. per chi non lo sapesse: dal 5 al 12 settembre prossimo, sempre a Praia a Mare, ci sarà la HOT WEEK, settimana dedicata al peperoncino, alla gastronomia e al palato soprattutto, ma per chi non riesce a star fermo come me ci saranno comunque sport e tante altre cose (ENTRA QUI

    RispondiElimina
  3. grazie emilia! sulle cene al buio: sai bene COME LA PENSO

    RispondiElimina
  4. Cara Laura non finisci mai di stupirmi. hai fatto una cosa bellissima. Almeno in quell'angolo di mondo hai abbattuto le barriere della diversità. Tra chi crede di vedere .... (i vedenti o presunti tali), e chi vede realmente. Mentre i soldi dello stato vanno alle solite associazioni dei soliti ignoti. Sei forte .....
    Ti abbraccio.
    Marco

    RispondiElimina
  5. caro marco sono rimasta stupita anch'io! scendere quel fiume ricco di storia e cultura, il lao, con artu attaccato che ogni tanto voleva tuffarsi, soprattutto quando si andava a sbattere contro la roccia che lui ovviamente vedeva ;) è stato magnifico come lo è volare sopra praja in parapendio (che hanno fatto tutti i partecipanti, alcuni pure più volte!).
    dei soldi me ne frego lo sai bene, non si vince con i soldi, è una regola da cafoni e che vale solo se vivi dentro matrix.. dimensione vissuta da tantissime associazioni che prendono solo soldi per non far nulla di utile: io vivo la realtà, quella cosa che tu conosci quanto me e che rende eterni.
    un abbraccio forte anche a te e grazie! laura

    RispondiElimina
  6. "Voci che spezzano catene", cara Laura, con un titolo hai detto tutto. Ma proprio tutto tutto.

    RispondiElimina
  7. eh si che ho detto tutto ;) ho pure fatto e farò ancora.. ciao!

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT