HANDICAP DAY E L'IGNORANZA

Mentre giro per riunioni, incontri e convegni, tutti rivolti all'accessibilità come diritto di tutti, soprattutto nella cultura, nell'arte e nello spettacolo per i disabili sensoriali come me (ad esempio VEDI QUI) e lavoro intensamente a titolo gratuito (ad esempio per il Festival del Film di Roma che sarà accessibile a tutti per la prima volta  VEDI QUI, succede di questo: una manifestazione chiamata HANDICAP DAY. La domanda quindi è: QUANTO COSTA? E COM'E' CHE FINITE QUESTE MANIFESTAZIONI TUTTO TORNA COME PRIMA, CIOE' NOI DISABILI SIAMO SOLO UN BEL NUMERO DI PERSONE SU CUI LUCRARE? Lo vorremmo sapere in molti..:
“Cancelliamo l’ignoranza” è il titolo della kermesse di musica e spettacoli che si terrà a Roma, in piazza del Popolo, il 2 e 3 ottobre prossimi. Nelle sue finalità c’è quella di “di tenere alti i riflettori sul tema della disabilità aldilà del rispetto di facciata che si riserva alle persone disabili. Il secondo è una sfida reale: una sfida della realtà, delle persone coinvolte, delle associazioni, delle famiglie che vivono la disabilità ogni giorno. Tutti i giorni. Accompagnati molto spesso da un senso di solitudine" (dichiarazione di Sveva Belviso, Assessore Politiche sociali del Comune di Roma)."
Cancelliamo l’ignoranza: chiediamo quanto costa questa manifestazione e poi paragoniamo i costi agli stanziamenti erogati a favore di tante associazioni che non hanno amici nelle Istituzioni e nelle amministrazioni. Cancelliamo l’ignoranza: chiediamoci l’utilità di organizzare eventi dedicati e grandi nomi dello spettacolo e nello stesso tempo penalizzare iniziative di integrazione più efficaci e concrete. Cancelliamo l’ignoranza: il Sindaco di Roma non ha ancora concesso la minima risposta a un’interrogazione popolare presentata da Consequenze, Blindsight Project e Associazione Coscioni in merito all’accessibilità nella sale cinematografiche. Cancelliamo l’ignoranza: il servizio di audio descrizione e sottotitolazione per i disabili sensoriali al RomaFictionFest è costato 19.000 Euro su un budget totale di 7 milioni di Euro. Ci chiediamo quanto costi la presenza di uno solo degli invitati a questa kermesse. Ce lo chiediamo mentre molti personaggi stanno complottando per assicurarsi questo tipo di servizio e aumentare naturalmente i costi a vantaggio di profitti privati. Sempre per cancellare l’ignoranza teniamo a sottolineare che lo stesso servizio al Festival Internazionale del Film di Roma verrà seguito e garantito da Consequenze e Blindsight Project a titolo totalmente gratuito (su un altro budget multimilionario). Cancelliamo l’ignoranza: in tema di accessibilità nei luoghi della cultura, l’Assessorato per le Politiche culturali del Comune di Roma ha ignorato, ha mortificato e ha violentato i progetti e il contributo proveniente da chi si impegna concretamente e ha basato sul merito tutto il suo lavoro. Cancelliamo l’ignoranza: si dirà che questo messaggio inasprirà ancora di più i nostri rapporti con le cupole del potere che fanno propaganda sulla pelle dei cittadini e che la loro vendetta nei nostri confronti diventerà ancora più spietata. Ormai conosciamo vendette e strategie per "silenziare" le nostre prese di posizione e per soffocare le nostre iniziative. Le affrontiamo quotidianamente. Tuttavia siamo convinti che finché si continua a tacere, a sottostare ai soprusi delle caste privilegiate, ad accettare le regole antidemocratiche e incivili che hanno fatto scempio di questo paese, non ci sarà spazio per riconquistare un’idea di futuro e di risveglio civile. Preferiamo continuare a subire la condanna alla precarietà che ci viene confermata ogni giorno in cui ci battiamo per i diritti e per la democrazia. Preferiamo restare con le mani pulite e lottare sul piano della concretezza e dell’onestà intellettuale. Il “senso di solitudine” al quale accenna l’Assessore Belviso è quello che avvertiamo ogni volta che proviamo a comunicare con lei e con gli organismi a lei collegati o a lei confinanti. L’avevamo invitata al RomaFictionFest ma non si è nemmeno degnata di risponderci. Non siamo amici degli amici ma non per questo meritiamo di essere offesi. Non c’è motivo di dubitare sull’impegno di Nino Frassica e Luisa Corna rispetto alle tematiche della disabilità. Ci chiediamo quale sia la loro posizione nella battaglia contro l’ignoranza e ci auguriamo di ottenere una risposta. Il 15 e 16 ottobre a Milano ci sarà una manifestazione a costo ZERO. La organizza Laura Boerci, una giovane donna tetraplegica con la quale condividiamo il progetto di Consequenze e molti percorsi comuni. Non ci saranno Nino Frassica e Luisa Corna ma tanti giovani artisti che pretendono uno spazio adeguato e parteciperanno molti cittadini liberi, non intossicati dalle propagande, che conoscono perfettamente la società in cui viviamo e che non la guardano dall’alto di un palcoscenico di Piazza del Popolo. Persone reali, con una vita reale. Il 15 – 16 – 17 ottobre a Roma si svolgerà un’altra manifestazione a costo ZERO in cui si potrà dare prova di civiltà e di maturità sociale. Non ci saranno grandi nomi dello spettacolo ma donne e uomini responsabili che non si arrendono. L’Italia, questa Italia rappresentata in iniziative come quella di Piazza del Popolo, è una nazione fondata sull’ignoranza e sulla sottomissione. Ce n’è un’altra di Italia, partecipe, cosciente e piena di dignità che ha il diritto di essere protagonista. Facciamola crescere e cancelliamo il senso di solitudine in cui è stata condannata. Cancelliamo l’ignoranza. Stefano Pierpaoli (Consequenze - www.consequenze.org - Associazione culturale) Laura Raffaeli (Blindsight Project - www.blindsight.eu - Onlus per disabili sensoriali) fonte: Blindsight New

2 commenti:

  1. Ho sempre rifiutato queste manifestazioni, da disabile e da presidente di associazione pro disabile.
    Le aborro in ogni loro forma di espressione diretta o indiretta di pensiero.
    E mi chiedo come un disabile pensante possa partecipare a questo genere di eventi "circo" dove gli stati fisici e/o psicofisici vengono messi in mostra per la comune compassione.
    Soldi buttati, che diventano businness per realtà collaterali al mondo incerto dei disabili italiani.

    RispondiElimina
  2. linkata qui:
    http://genitoritosti.forumup.it/viewtopic.php?p=2135&mforum=genitoritosti#2135

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT