CANONE RAI PER SANREMO, ISOLE E STANLIO E OLLIO

Il bombardamento in tv per pagare il canone Rai è mostruoso: facessero così per i veri evasori sarebbe quasi risolta la cosa, anziché fermarsi ad uno spot che fa pressappoco così: "clic parassita del cane, clic parassita del pesce, ecc. fino a clic parassita della società" ecc. Io non ho audiodescrizioni, manco un euro per pagare, la tv non la vedo ma raramente l'ascolto, visto il trash di cui è inondata: non riesco a sentirmi in colpa se non contribuisco a pagare milioni di euro l'anacronistico Sanremo. Però bisogna pagarlo, ma per avere cosa in cambio? Sulla Rai solo sprazzi di cultura e di giusta informazione in mezzo a un mondo di soap, fiction, sport inteso solo come calcio, film vecchi come il cucco o isole di famosi dementi? Guardate che 120 euro mica sono pochi se si prendono al mese solo 1000 euro di pensione da cieca civile, per avere comunque in cambio sta monnezza e senza un'audiodescrizione! La Rai dovrebbe innanzitutto rendere più accessibile il suo portale web, poi dovrebbe essere meno antica.
Comunque torna in tv qualcuno che adoro e aspettavo da tanto tempo: Sabina Guzzanti!
Era novembre 2003 e da allora la Rai perse un talento indistinguibile come quello di Sabina Guzzanti, che andò in onda con Raiot e si beccò una querela per diffamazione da parte di Mediaset (che non seguo da vent'anni), ritenuta in seguito infondata dai giudici. Io ne fui dispiaciutissima, adoro la sua satira intelligente e fu l'unica a farmi fare qualche vera risata quando persi la vista ed era quasi impossibile ridere: non la vedevo ovviamente, ma sentire la sua imitazione della Annunziata, ricordarmela visivamente, mi faceva piegare dalle risate. Insomma un vero e proprio medioevo quello che ha regnato fino a pochissimo tempo fa in questa nazione, e che ancora regna però visto che comunque la Guzzanti andrà a La7 e non in Rai, da cui sono stati persi anche Santoro e Dandini, per portare altri esempi di talenti in fuga o cacciati. Spesso ascolto "Mezzora" con interesse, la breve trasmissione che hanno lasciato all'Annunziata, a volte però non riesco a prenderla sul serio, ripensando alla sua magnifica parodia da parte della Guzzanti, soprattutto quando fa casino con le lettere (la T al posto della D, la C al posto della G, e via dicendo).
E' vero ciò che dice la Guzzanti nel suo spot per La7: in Rai hanno sostituito "La Crisi", programma serale con Lucia Annunziata, con Stanlio e Ollio, che purtroppo non vedendoli perdono molto della loro comicità. Sicuramente sono meglio di tanti altri, ma non era meglio lasciare Lucia Annunziata? Era interessante e mi facevo pure due risate, comunque bentornata Sabina!
Lo spot della Guzzanti per La7

3 commenti:

  1. Condivido. Per quello che danno in cambio sono veramente soldi buttati. Certo ci mantengono un bel po' di miracolati che portano a casa laute paghe. Anche con il digitale non hanno fatto progressi, rai cinque che doveva ospitare teatro e musica ha una programmazione scadente.

    RispondiElimina
  2. Cara Laura, condivido che Sabina Guzzanti è sicuramente tra i primi personaggi comici in Europa.
    Le sue imitazioni sono incredibili per quanto sono verosimili al personaggio imitato. Sa cogliere in modo magistrale il lato più grottesco.
    Peggio per la Rai che ha allontanato artisti di talento e giornalisti prestigiosi. Tale scelta dimostra nichilismo e sudditanza al potere dominante.
    Oggi la rai rappresenta il massimo dell'oscurantismo, con personaggi e programmi patetici e volgari.
    Tanti abbracci.
    Marco

    RispondiElimina
  3. @francesco: in calabria non c'è il digitale, ed io non ho soldi per sky e parabole, quindi seguo la tv via internet, ma come dicevo il portale rai è accessibile solo ai vedenti
    @marco: non a caso come immagine c'ho messo sempre lei che fa berlusconi imperatore ;) colui che ha inondato tv e tanti italiani di monnezza (o trash)

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT