GLI INSOLITI NOTI (o cena al buio?)

Ho già ampiamente espresso la mia personale opinione sulle cene al buio, comunque sostenuta da moltissime persone cieche come me.
Chi fa cene al buio lo dica che è per avere un sostegno, se non è così dica pure che è semplice business, e allora avranno in entrambi i casi tutta la mia stima, ma non condissero di fenomenologia e sensazionalismo qualcosa che non insegna certo cos'è un bastone bianco, o un cane guida, o come legge un cieco (visto che solo il 10% dei ciechi italiani legge ancora col braille! Vedi a proposito la lettera inviata da Blindsight Project per i libri di testo accessibili al Ministro). Chi esce da una cena al buio ha solo appagato il proprio Io, oppure ha risolto problemi personali col buio, ma c'è anche chi è solo annoiato e vuole un'esperienza diversa, però nessuno saprà mai qualcosa di un cieco uscito da lì, soprattutto ci vede, chi l'ha servito rimane invece al buio.
C'è anche chi, a differenza di chi organizza cene al buio (vedi i ben 3 milioni di euro ricevuti di recente dall'Unione Italiana Ciechi!), non prende un euro di sostegno come Blindsight Project.
Dovrei fare una cena al buio anch'io? Finché posso no, infatti a sostegno della piccola quanto grande onlus, che ho fondato nel 2006 e presiedo, arrivano le donne, con la musica e la moda.


Fashion in Town ha organizzato una serata che sosterrà i progetti di Blindsight Project
Domenica 8 Luglio 2012 ore 21 - Aranciera di San Sisto
Via di Valle delle Camene, 11 Roma (leggi il comunicato)


Tra le protagoniste della serata: Cristel Carrisi, che per l’occasione ha disegnato una serie di t-shirt ispirate a "Gli Insoliti Noti" in sostegno di Blindsight Project. Poi ci sono: Simonetta Gianfelici, Amalia Grè e Cinzia Malvini, tutte e quattro improvvisate dj per l'occasione e affiancate da una dj professionista.
L'evento è appunto "Gli Insoliti Noti. Dal set al dj set": NON MANCATE!
Un modo diverso, meno ottocentesco e più "cool" per capire, divertirsi, sensibilizzare, far conoscere le disabilità sensoriali, sostenere.

Sono molto contenta che Roma accolga così il mio ritorno.
Di seguito una song ideale per un party, ma anche per ricordare ai vedenti: non guidate ubriachi!
Too drunk to fuck

Approfondimenti sui 3 milioni senza destinazione d'uso all'Uici

8 commenti:

  1. Bella iniziativa Laura!Diffonderò la voce un po' in giro e sul web.Inoltre complimenti per la scelta della canzone. ;) Tanti baci

    RispondiElimina
  2. grazie gina! ci vediamo all'aranciera allora.
    la canzone è un pezzo vecchio ripreso dai nouvelle vague che amo :)

    RispondiElimina
  3. Come puoi immaginare non mi è possibile partecipare fisicamente all'evento, ma sono spiritualmente ed emotivamente partecipe.
    Gio

    RispondiElimina
  4. giovanni condividi almeno il fatto che è meglio un party di una cena al buio? e condividi che 3 milioni di euro senza destinazione d'uso, mentre tagliano tutto (tranne la politica ovviamente) è un furto agli italiani e una beffa ai ciechi?

    RispondiElimina
  5. Posso dire che condivido "alla grande"? E tutti quei soldi imboscati mi provocano problemi di cistifellea e fegato. Urge una terapia.
    Cugigio

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace non essere stato a Roma in questi giorni, spero ci saranno altre occasioni, per quanto riguarda il post, cosa posso dirti? Se per un verso posso pensare che una cena al buio sia un'esperienza emotiva, a patto di essere disposti a viverla intensamente, dall'altro canto penso che certe iniziative riscuotono successo (e finanziamenti) perché si concedono al patetico, forniscono quell'odioso ingrediente ai "normali" per sentirsi "d'aiuto". Tu non fai concessioni al patetico, non hai motivi per farne. La cosa vergognosa è questa, i finanziamenti sono elargiti come elemosina a chi muove a compassione. un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. antonio l'evento è per domenica prossima, l'8 luglio, non è passato (fai casini come me col tempo? :) i finanziamenti sono elargiti sempre agli stessi, e se nessuno sa niente di un bastone bianco, cane guida, metodi di lettura o comunicazione di certo la colpa non è di blindsight project che, nonostante non abbia un euro, informa e fa del tutto affinché le leggi siano applicate (vedi legge sull'accessibilità oppure la convezione onu per le persone con disabilità).
    vieni all'aranciera domenica sera? probabilmente sarò l'unica con artu ;)

    RispondiElimina
  8. Laura, sono un disastro, leggo solo ora la tua risposta. Sì, faccio un casino della madonna con il tempo, o forse è lui che si burla di me! Che posso dirti? mi sono perso l'appuntamento, spero di avere un'altra possibilità, magari più in là che adesso tra una vacanza e una pausa sono fuori Roma.

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

DA LEGGERE

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT