METRO CIRCUS

Ci vuole molto coraggio ad uscire di casa da ciechi, soprattutto a prendere una metro a Roma se si è disabili, ma purtroppo la devo prendere quasi ogni giorno, a volte più volte al giorno, anche perché io, come tanti altri, non ho il privilegio dei buoni taxi, perché quando ho perso la vista il comune di Roma ha visto bene di toglierli ai nuovi ciechi, ma li ha lasciati a tutti quelli che ne usufruivano prima: boh?? Nelle metro di Roma non funzionano quasi mai gli ascensori, e quando funzionano sono fermi perché "non c'è l'addetto", quindi ogni volta per le scale in mezzo alla folla, l'assistenza è solo una parola ma niente di più e spesso manco funzionano le scale mobili, quindi trovarsi lì sotto in carrozzina o da ciechi con cane guida più valigione (ma pure senza) non è proprio il massimo. Stamattina ero in giro per registrare una trasmissione che andrà in onda su Radio3 (non so ancora quando) quindi ne ho approfittato e mi sono fatta girare un video mentre entro in una stazione, ovviamente affrontando tutte le scale, poi mentre entro nella metro. Noterete, a parte le solite silenziosissime mani addosso, che nessuno si scansa e manco si alza per lasciarmi posto a sedere, anche se spesso preferisco stare in piedi sennò Artù diventa una polpetta sotto i piedi della folla. Si ci vuole coraggio, non mi manca, come al comune di Roma non manca la faccia tosta di parlare ancora di disabili e mobilità. A me manca solo poter guidare una macchina o una moto, così metto in moto Artù e parto.
Video entrata nella metro 


Video dentro la metro


3 commenti:

  1. ribadendo che Artù è er mejo e te non da meno.....ora capisco perchè la madre di una ragazza mi ha ringraziato allo sfinimento per aver accompagnato la figlia nello scendere dal treno.............ma in tutto il vagone non uno ha pensato di aiutarla con le valige e il capotreno per il servizio cortesia.............beh..........arrivato quando era già scesa....ciao Laura abbraccione, Simona, sibu23

    RispondiElimina
  2. meno male che sei una combattente a me mi avrebbero già stremato

    RispondiElimina
  3. per i buoni taxi: visto che qualcuno mi ricorda che per chi non prende i buoni taxi c'è il trambus del comune di roma, è bene sapere che: bisogna fare la domanda e mettersi in lista d'attesa, ma per che cosa? funziona solo per chi ha sempre gli stessi orari e tragitti, io che non ce l'ho? e va prenotato non so quanto tempo prima, insomma chi ha i buoni taxi li chiama e va dove vuole gratis, noi "nuovi ciechi" no, a meno che non si vada a lavorare nello stesso posto alla stessa ora! sono stata spiegata ora??
    @simona: artù è un cane straordinario, senza di lui sarei un pupazzo di neve, a presto e abbraccione anche a te!
    @patrizia: bugiarda: ma se sei una roccia, con tutto quello che hai avuto dalla vita pure tu! un giorno prendo la metro e ti vengo a trovare :)

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT