LAURA RAFFAELI SUORA

Noi blogger siamo tantissimi anche in Italia, ed è importante sapere chi ci segue: basta andare nel menu a tendina che si apre vicino al titolo del proprio blog quando si è loggati nella pagina di Blogger, lì scegliere "statistiche" e si sa tutto, almeno in quanti hanno letto, in quanti ci hanno cercato, cosa li ha portati da noi e da dove. Non si sa chi è ovviamente il visitatore, ma un po' di indizi di sé li lascia, questo se non è un lettore fisso.
Avevo già parlato una volta delle parole chiave che aumentano gli ingressi in questo mio blog, e mi ero lamentata proprio del fatto che tramite esse si capisce bene in quanti sono arrivati qui per interessi analoghi ai contenuti di questo mio spazio virtuale (pochi!). Le parole chiave di questa settimana, quelle che digitate su un motore di ricerca hanno fatto cadere molte persone in questo blog, sono pazzesche, e arrivano tutti dall'Italia:
"feisbuk", "scopate italiane", "puttanoni", "culi donne", "faesbku", "suore peccatrici" e, incredibilmente, anche "laura raffaeli suora"! Boh?? Eppure ce la metto tutta per "diffondere il verbo", cioè per informare realmente sulle disabilità sensoriali, e non solo, quindi è abbastanza deprimente scoprire che migliaia di italiani siano così interessati invece a ad altro, vedi "FAESBKU", o "LAURA RAFFAELI SUORA": chissà perché, chissà chi è e a cosa pensava chi mi ha cercata tante volte come suora!! Questo post purtroppo sarà tra i più cliccati, per via delle parole in esso contenute, ma è anche veicolo per tutti gli altri, che mi auguro ricevano un po' di interesse anche da parte di chi mi cerca come suora.
La speranza è quella che, una volta caduti qui, possano "redimersi" e soprattutto illuminarsi. Sennò è proprio triste la storia!

8 commenti:

  1. forse cercavano di me SBATTEZZATA? oppure cercavano me DIABLERA? boh??

    RispondiElimina
  2. Cara Laura io di solito vengo cercato per le immagini, che tristezza.

    RispondiElimina
  3. uffa riprovo: dicevo che si potrebbe fare uno studio sociologico sulle chiavi di ricerca, io ogni tanto per farmi due risate le vado a controllare

    RispondiElimina
  4. a me unm zerca inciòn (trad. dal romagnolo: a me non mi cerca nessuno, a me mi è doveroso in dialetto)

    RispondiElimina
  5. @antonio: chissà che immagini pubblichi però :)
    @zefirina: ci ho pensato, anch'io ci vado per ridere, ma non mi aspettavo tanto! (uffa perché? problemi per commentare?)
    @gio: scemo cugino, magari non ti cerco spesso ma ti penso sempre ;)
    comunque è atroce il livello di interesse verso qualcosa di concreto in questa nazione!

    RispondiElimina
  6. che sciòc de tu cusén ut manda un bés!

    RispondiElimina
  7. Tranquilla Laura.
    Noi ti cerchiamo per la persona che sei.

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT