LA POLITICA DELLA PAURA

Metodi Inquisitori
L'Aiart (associazione spettatori cattolici) inizia l'anno denunciando Corrado Guzzanti e chiedendo la sospensione di un programma per una cosa di 3 anni fa, andata di nuovo in onda su La7 in prima serata il 4 gennaio scorso.
«Guzzanti, credendo di fare satira, appare vestito da cardinale, e prende in giro la Trinità,la Madonna di Lourdes, il Vangelo, la Chiesa, il Pontefice. E con battutacce da caserma liquida le posizioni della Chiesa sulla bioetica. Abbiamo dato mandato al nostro legale avvocato Caltagirone di presentare denuncia alla Procura della Repubblica di Roma», (leggi da Il Messaggero).

Della serie: quando l'inquisizione si esprime al meglio!
Personalmente non trovo Guzzanti offensivo, e non perché non sia cattolica, ma perché trovo più offensive alcune frasi che molti cattolici lanciano contro chi la pensa diversamente da loro, ad esempio "assassine" alle donne che abortiscono, "assassini criminali" a chi sceglie l'eutanasia, "essere immondo e deviato" a chi è gay, "peccatori infernali" a chi fa sesso con preservativo, ecc. ecc., insomma per tutti coloro che queste cose non le fanno di nascosto, visto che comunque le fanno tutti alla fine.
Gli spettatori cattolici non si sentono offesi per tante altre cose trasmesse in prima serata? Possibile che non riescano ad esorcizzare niente, e siano così tristi, spaventati e telecomandati? Di seguito due video di Guzzanti nell'interpretazione di Padre Pizarro, che a me piace molto, augurandomi che alle prossime elezioni si voti per una nazione libera da tante ingerenze vaticane, e che non si debba più aver paura di affermare che siamo uno stato laico, non per questo privo di religione: che ognuno sia libero di far satira e di credere in ciò che preferisce, sennò che democrazia è? Certo è democratico anche reagire se ci si sente offesi da qualcosa, ma questo di Guzzanti non mi sembra proprio il caso. E' antidemocratico, ed anche offensivo per tanti italiani, non pagare l'Imu, come la Chiesa ancora fa. Speriamo quindi che gli spettatori cattolici capiscano che l'Italia non è una chiesa, che la politica in italia dev'essere decisa dagli italiani e non dai preti, che ormai ci sono troppi altri credenti diversi che convivono con noi ed è assurdo continuare a mettere crocefissi ovunque. Vorrei pregare come anima in un luogo di culto, da me scelto autononamente, ed essere al tempo stesso libera come persona in uno stato civile, democratico e laico per il quale, a differenza del Vaticano, anch'io pago, come tutti gli italiani, da quando sono nata. La politica della paura deve finire: ridiamo insieme, cattolici e non, quando c'è satira intelligente, e quella dei Guzzanti (comprese le sorelle di Corrado, Caterina e Sabina) lo è, basta con la censura e l'inquisizione.
Guzzanti in Padre Pizarro 1


Guzzanti in Padre Pizarro 2

4 commenti:

  1. Sono incattiviti dalla vita, se non fossero pericolosi farebbero pena. Non mi pare che questa associazione si sia fatta sentire quando poco tempo fa il loro maschio alfa ha dato udienza di nascosto ad una criminale che sta facendo di tutto per far approvare la pena di morte per gli omosessuali in Uganda.
    Un saluto e buon anno

    RispondiElimina
  2. tutti questi predicatori fanno venir l'allergia anche a me che mi sento e sono cattolica, ma la satira per essere tale deve essere feroce altrimenti non colpisce

    RispondiElimina
  3. "di nascosto" è una tra le principali regole del vaticano da sempre: l'importante è che non si veda, non si sappia e non si dica, non importa a nessuno che si faccia, anche perché poi c'è sempre il confessionale dove arriva il "perdono" tramite un prete.
    ho firmato la petizione per non far sospendere la trasmissione che ho trovato nel tuo blog antonio, invece patrizia se vuoi una volta entriamo in chiesa insieme, altro che allergia ti verrà!

    RispondiElimina
  4. In genere non amo la volgarità, quindi non amo la satira volgare. Alcuni dicono che una satira non volgare non è satira, personalmente non sono d'accordo, quello che invece ritengo inaccettabile è la satira che tocca la sofferenza umana questa mai!
    Davide

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT