GRILLI MUTI E CAPPELLE CHIUSE

Piombo su Roma e fuoco su Napoli, macerie su entrambe.A Napoli il fuoco (pare proprio doloso!) prende il sopravvento su un bene prezioso per tutti gli italiani, non solo per i napoletani: la Città della Scienza è andata distrutta in un rogo che è durato 13 ore e divampato intorno alle 21.30 di ieri sera distruggendo per sempre circa 13mila metri quadrati di scienza, e di democrazia. Il fuoco sulla scienza accessibile a tutti a Napoli mi colpisce anche perché lì dentro c'era una postazione di Blindsight Project che avrebbe dovuto star lì fino a maggio prossimo con il Sensory Space). Questa, il piombo nel centro di Roma e gli stupri di questo ultimo periodo soprattutto nella provincia, non sono notizie da liquidare in pochi minuti: la campagna elettorale è finita, molti italiani hanno chiesto un cambiamento e vogliono il nuovo, vogliono toccare con mano la realtà, non quella che le tv raccontano a modo loro ma che a noi arriva con i nostri morti in ospedale, sul lavoro, sulle strade, nelle scuole, .. con il femminicidio.
A Roma volano pallottole anche in pieno centro, forse perché quella poca sicurezza che avevamo è tutta impegnata in altri eventi, ad esempio un papa che scappa e l'elezione del papa nuovo, che vede i porporati tutti a San Pietro e un afflusso di turisti superiore alla norma (che è già alta di suo sempre). Per non parlare degli stupri che aumentano sia a Roma che in provincia (l'ultima è una ragazza di 19 anni, rovinata e resa sterile per sempre e della quale nemmeno il TGR Lazio ha parlato, preso com'è, come tutti gli altri TG a carpire una parola da Grillo o a dedicare mezzo tg al vestito per il nuovo papa, o a chi sarà il prossimo?..).
Sia Roma che Napoli sono sotto assedio, perché non dedicare più spazio a questi eventi, che paga sulla pelle e per la vita intera, soprattutto la cittadinanza? Siamo un po' stanchi tutti di sentir parlare vecchi politici in tv, di navigare pagine e pagine di articoli sulle stesse notizie, pure inutili perché Grillo è appena arrivato (lì c'è gente da secoli che non ha mai detto niente!) e il papa lo devono ancora eleggere: nel frattempo si muore sotto le macerie, da quelle vere a quelle del degrado e dell'oscuramento della realtà.
Un tg ormai lo si ascolta come si ascolta (o si vede) una telenovela: ore e ore di parole inutili e di notizie assurde, riportate a piacimento del direttore in maniera diversa da una rete all'altra. Idem per il resto della tv.
Ho ascoltato un po' di presentazioni dei neo eletti grillini: alcuni m'hanno spaventata, ma mai quanto tutti i soliti noti, altri mi hanno fatto sperare soprattutto in una maggior trasparenza, che invece manca sempre quando un politico sta sempre in tv o davanti a un giornalista a fare bla bla bla per tutto il tempo che rubano alla giusta informazione. Ore di conclave e di Cappella Sistina chiusa, ma il papa può aspettare, lasciamoli riunire e decidere, a differenza loro noi stavolta abbiamo una nostra concreta rappresentanza di società civile in parlamento, quindi lasciamo riunire anche loro senza assediarli, per poi parlare mezzora dell'assedio dei giornalisti rimasti a bocca asciutta ecc. ecc. anziché di ciò che sta succedendo in città come Roma e Napoli.
E' cambiato qualcosa: possibile che vecchi politici e relativi media gestiti da loro stessi non lo abbiano ancora capito?Non volete parlare di Roma che, senza papa e senza capo della polizia, è in piena anarchia? Va bene, siamo abituati a Roma e nel Lazio a non avere spazio per la nostra informazione per lasciarlo al papa e alle istituzioni, e relativi scandali degli stessi ma.. l'ondata di violenza nel Lazio e la Città della Scienza a fuoco dovrebbero avere il massimo spazio in tv in questi giorni, anche perché non sono poche le donne massacrate e non sono pochi coloro che rimangono appesi al niente col lavoro, ma non sono manco pochi coloro che piangono per questo disastro, da tutta Italia! Finora solo RaiNews24 gli ha dato qualche minuto in più, il resto è grilli e preti.
"Scienza?? Democrazia?? Sicurezza?? Che è, robba che se magna??": in molti tra noi italiani non riusciamo a dirlo stavolta, peccato che l'assenza di spazio a queste notizie dimostri che in molti, tra chi telecomanda le tv e i giornali, lo stia dicendo o pensando. Spero che questi giovani nuovi parlamentari non si scilipotizzino troppo, e non sono ansiosa di sentirli parlare a un microfono, sono più ansiosa di toccare con mano il loro operato, e già ridursi lo stipendio e rinunciare ai rimborsi elettorali mi sembrano cose concrete, che finora nessuno ha emulato.

Comunque, se mi dovessi beccare una pallottola per strada.. ovviamente non morirò, ma non farà mai male quanto sapere ora che qualcuno ha dato fuoco alla scienza! Sapevatelo!!

2 commenti:

  1. Cara Laura condivido in parte quello che scrivi riguardo all'attenzione ai fatti di cronaca, solo in parte. E' ovvio che questi fatti non devono essere oscurati in favore dell'ultimo modello di scarpe del pontefice o ex ma pensa solo alla funzione che ha avuto la cronaca negli ultimi anni. Si è parlato solo di cronaca per troppo tempo, e lo si è fatto ossessivamente e in maniera strumentale. Quando i delitti erano in diminuzione se ne parlava in continuazione per inculcare il mito della "sicurezza" di stampo leghista-berlusconiano. Sono fermamente convinto che l'informazione debba occuparsi di fatti che hanno rilevanza collettiva e anche quando l'informazione si rivolge al vaticano piuttosto che a grillo lo deve fare sottolineando i fatti che hanno rilevanza collettiva.
    Per quanto riguarda il cambiamento in politica, spero tu abbia ragione e io torto ma non tutti i cambiamenti sono necessariamente positivi. A presto. Antonio

    RispondiElimina
  2. antonio il femminicidio non è cronaca, un museo della scienza a fuoco pure, credo.. no? eppure se ci fai caso ovunque nell'informazione ci sono solo supposizioni, ma niente di concreto, usano tutti il condizionale (potrebbe, avrebbe detto, vorrebbe fare, ecc.).
    se pensi che per giorni ci hanno detto tutti che razzi e scilipoti erano indagati e poi l'altra sera arriva la smentita della procura di roma!

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT