RUPE TARPEA E SUOI DERIVATI

Succede a Roma: la gente immobilizzata nel traffico, creato da alcuni malati di Sla che stavano manifestando PER NON MORIRE, ha insultato questi ultimi, COME SEMPRE SUCCEDE, e confermo personalmente, perché anche quando non si blocca il traffico ricevo molti molti insulti, solo perché non capiscono o se ne fregano che io sia cieca.
Ma succede ovunque (riconfermo personalmente, visto che giro parecchio questa nazione), solo che nessuno lo dice, o osa ammetterlo, ma succede!
C'è un video che fa sentir male tutti, compresi coloro che forse qualche volta hanno insultato gratuitamente e inutilmente anche me, perché rivedersi quanto si è stronzi e cattivi è sempre più efficace che sentirselo dire, poi da un disabile nessun Itagliano accetterebbe! Chissà perché se manifestano i normo, soprattutto se si tratta di quelli che "dopo loro manco un filo d'erba", nessuno si permetterebbe di dire quanto sentirete nel video, ribattezzato "della vergogna", ma io lo chiamerei "della verità". Questo episodio, per fortuna filmato, fa capire che non siamo matti noi disabili, ma solo perseguitati dal governo in quanto risorsa eccezionale per risucchiare denaro pubblico compreso quello europeo, con la scusa di aiutarci (ho detto "scusa", realmente a noi non arriva nulla e, quel poco che c'è è dato da rare associazioni oneste, di solito quelle che non prendono mai un euro di fondo per realizzare un progetto!).
Un mio esempio di pochi giorni fa: camminavo col cane, mi squilla il cellulare e lui mi ferma, rispondo (con un po' di difficoltà, in quanto devo levare guanti per rispondere su un iPhone e, mentre comincio a parlare sento una voce proprio davanti a me, molto coatta e maschile che comincia a dire: "Ao ma mica se leva, ma te voi levà? Ao questa continua a parlà, ma mica se leva..!". Era attaccato quasi al viso tanto che stavo per dargli una bastonata, poi qualcuno gli ha fatto notare che sono cieca, allora finalmente si è scansato e ..ha visto! S'è accorto che intorno a noi c'era addirittura il parcheggio di Cinecittà2, non eravamo in un vicolo!! Al di là della prepotenza e dei disabili, non solo doveva passare per primo, ma ragionate un attimo anche su quanto molti maschi in strada, su un autobus o altrove, debbano essere i primi per forza, anche di fronte a una donna, un'anziano, una persona disabile!
Qualche mese fa un omone enorme, un vero orco, per salire prima di me sull'autobus, vedendo che non schizzavo sopra come la Simeoni, m'ha proprio dato una spinta per scansarmi e ha schiacciato il mio cane, che stava già sul primo gradino, spezzandogli un unghia e rovinandogli una zampa: "Ao anvedi ce sta er cane! E' nero e chi lo poteva vedè??", questa la sua reazione, nel silezio generale, rotto da qualche risatina, su un autobus pieno di occhi e di lingue, ma nessuno ha chiesto scusa! Diciamo che me ne frego delle scuse che arrivano dopo, sono stanca di un gregge che vive solo per ..arrivare primo! Ma dove? E' questo il fatto: vagano senza sosta e manco sanno il perché, sanno solo che loro comunque sono i "primi", perché stanno in crisi, stanno fallendo, sono stanchi del traffico, ecc.
In un'altra regione, mentre camminavo sulla strada principale ma priva di marciapiede, qualcuno mi disse "Ma se sei cieca stai a casa no?": e non stavo manifestando, ovvio che di fronte a persone disabili che manifestano pure contro chi ci mantiene come larve, è uscito proprio fuori il meglio degli Itagliani.
Auguro una sola giornata al buio, o con i dolori della Sla, a chi insulta ma anche a chi, con "psicoanalisi Dercà", tenterà di giustificare tali comportamenti, che ricordo sono quotidiani e in pericoloso aumento.
Il video: non perdetevelo, provate anche voi per un attimo cosa si prova a ricevere tutto ciò che sentirete, considerate che noi disabili lo sentiamo tutti i giorni, anche se non manifestiamo! http://www.lafucina.it/2013/12/14/automobilisti-insultano-malati-di-sla-a-roma/

P.s.: So che posso rispondere anche dall'auricolare sul mio iPhone, ma se metto un solo auricolare in strada precipito nel mondo di Quark, visto che mi manca anche parecchio udito, oltre a tutta la vista (stàtece voi..)
ariP.s.: se gli itagliani sono così, è anche perché è una vergogna che si debba manifestare per vivere e curarsi! E dei malati di Sla che manifestavano a Roma la stampa ne ha cominciato a parlare soprattutto dopo che uno di loro è morto..

7 commenti:

  1. mi vergogno veramente, siamo proprio incivili, la bastonata ci stava tutta, gliela dovevi proprio dare!

    RispondiElimina
  2. Ho già commentato su FB. Il linguaggio di tali persone denota il loro basso livello

    RispondiElimina
  3. @patrizia: dovrei dare bastonate continuamente!! a volte si subisce e basta patrì, non sempre si ha l'energia per affrontare certi mostri...
    @marinella: a me spesso dicono "per me manco sei cieca, guarda come ti muovi.." che è peggio del turpiloquio (tra l'altro con accento finto romano)..
    ho passato comunque giorni belli di festa con la mia famiglia: alla fine conta solo questo ormai in italia, ma chi non ce l'ha??
    un abbraccio ad entrambe e tanti auguri, laura

    RispondiElimina
  4. Cara Laura, quando ho letto questo tuo post ho ricordato un episodio accaduto al mio compagno per sette mesi ha dovuto portare un attrezzo alla gamba per una brutta frattura e per altrettanti mesi ha faticato per non camminare più con le stampelle. Una volta attraversando le strisce una tipa s'è messa a strombazzare con la sua auto e a gridargli di muoversi, lui ha alzato la stampella per dare motivo della sua lentezza e lei in tutta risposta ha gridato che ha visto bene che era azzoppato, la scena è terribile ma c'è di buono che diverse persone si sono avvicinate alla tipa che per evitare un linciaggio ha dovuto partire in tutta fretta con la sua auto. Non sono affatto ottimista, stiamo diventando qualcosa di ignobile e a volte penso che il futuro non sarà un bel posto in cui abitare ma è anche vero che c'è gente che non sopporta le prepotenze, spero che quella gente non diventi minoranza. Tanti auguri cara Laura e grazie per i nostri scambi anche se a volte sono stati molto accesi, anche se non sono mancati gli equivoci, anche se hai deciso che non ti interessava più fermarti dalle mie parti, per me quegli scambi sono stati importanti perché sono andati ben oltre i banali commenti dei blog, sono quello che ho sempre desiderato per uno strumento come il blog: uno scambio di opinioni. Di nuovo auguri.

    RispondiElimina
  5. caro antonio, in questa nazione facciamo prima a dire cosa non è ignobile: si è vero qualcuno ogni tanto ci difende, ma è così raro che manco fa numero.
    si forse qualche equivoco tra noi,ma soprattutto non sopportavo più commenti e polemiche tristemente piddine, e non mi riferisco solo ai tuoi, almeno tu sei uno come me, ti incazzi ma comunichi, altri invece amano primeggiare con le loro ragioni da teste borghesi pseudo sinistresi mentre ancora rimpiangono i girotondi,
    così ho deciso di leggere altrove, ma nient'altro, anzi sono contenta di ritrovarti e di poter condividere ancora con te qualche pensiero.
    solo che ho letto che ti sei stancato di scrivere, io invece ho sempre meno tempo per farlo, spero però di leggerti di nuovo.
    buon 2014 antonio, un abbraccio e che si realizzi ciò che desideri (girotondi veltroniani esclusi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura, grazie per gli auguri ma ti prego non mi attribuire ragionamenti piddini che manco so se usano la ragione da quelle parti. Per i girotondi mi ricordo di scontri molto aspri con Veltroni che non li sopportava. Vabbè...in effetti c'è stato quanche equivoco tra noi ma questo non toglie che ho un piacevole ricordo dei nostri scazzi, al contrario delle decine di commenti vuoti e balbettanti che si limitano alla battutina da mezzo rigo. Anche per quello mi sono rotto di scrivere, almeno per adesso. Auguri a te, per tutto quello che desideri.

      Elimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT