CINEMA E TV ACCESSIBILI: GAME OVER!

Non è possibile che una persona con disabilità sensoriali sia costretta ad accontentarsi di un programma televisivo e non possa scegliere, come gli altri, cosa guardare. Io ho 53 anni e posso anche non pensarci, ma quale possibilità diamo ai giovani? Mi chiedo – sottolinea – che tipo di cultura vogliamo offrire loro? Possiamo accettare che una ragazza disabile sensoriale di 18 anni non abbia altra scelta che un Posto al Sole?” (leggi tutto l'articolo di Redattore Sociale). Sono parole mie, dette in occasione di una giornata importante, voluta e organizzata da Blindsight Project (col prezioso sostegno di Cesv Lazio che ha offerto la sala dell'Opificio a Roma), e che ha visto presenti tanti addetti ai lavori e associazioni, con cui si è avuto un interessante e fondamentale scambio di idee e soprattutto delucidazioni in merito all'abbattimento barriere sensoriali, una cosa obbligatoria ma messa da parte da troppo tempo, quindi da realizzare una volta per tutte. Ho detto pubblicamente che io non me la sento di dire ai giovani, anche nel 2014 e poi 2015 e così via, che l'accessibilità al cinema e in tv la si può avere solo fuori da questa nazione, mi vergogno di ammettere che ancora non ci sono riuscita a far valere dei diritti sacrosanti, pertanto pretendo accessibilità, entro la fine dell'anno, come persona cieca e come presidente. MovieReading ha rivoluzionato il mondo dell'accessibilità al cinema, ma anche in tv, se solo si capisse come funziona e quanti costi abbatte. Costi che potrebbero essere distribuiti e rivolti a quel punto anche all'audiodescrizione e sottotitoli per teatro, musei, e tutte le tv, possibilmente in tutto, Tg ed Eurovisioni compresi! Game Over quindi per tutti: basta parlarne, l'audiodescrizione è ormai tema da convegno realizzato sempre con fondi ricevuti. Ecco bisogna cominciare ad investire nella realizzazione di un'audiodescrizione da offrire a MovieReading,  anziché continuare a spendere per tristi riunioni tra i soliti noti, mentre noi ciechi e gli ipovedenti dovremmo accontentarci di una fiction sul servizio pubblico o di un film all'anno. 
Nel video seguente, che è un estratto di tutto il Workshop, Antonella Giannini, bravissima doppiatrice, dialoghista e molto sensibile al tema, stessa voce dell'audiodescrizione de "La Grande Bellezza", legge per tutti le "Linee Guida per l'Audiodescrizione Filmica di Blindsight Project" presentate il 16 febbraio scorso, in occasione della proiezione del film "La Grande Bellezza" di P. Sorrentino, la cui audiodescrizione è stata prodotta e realizzata da Blindsight Project per MovieReading, che ne ha offerto anche i sottotitoli. Le nostre Linee Guida sono scaricabili dal nostro sito, per tutti.
Video con Antonella Giannini che legge per Blindsight Project

0 commenti:

Posta un commento

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT