FINTI CIECHI E GIORNALISTI FALSI: UN CANE GUIDA LI SEPPELLIRA'!

«Se Massimo Giletti – scrive Giulio Nardone – avesse lasciato agli intervenuti in tutte e tre le sue trasmissioni sui “falsi ciechi” il tempo di chiarire le cose, ascoltando, invece di troncare i discorsi con domande tendenziose, probabilmente avrebbe capito alcune verità».
Ci mancava Giletti per fare altra confusione e disinformazione! Quante cose avrebbe potuto dire in tv su noi ciechi, anziché scrollarci addosso tutto quel fango, di cui probabilmente era strapieno di suo. Quanto casino Gilè..: che figuraccia pure tu che hai fatto, così acceso dai finti ciechi, e così buio sui ciechi veri!
Tra tutte le persone disabili italiane va riconosciuto l'accanimento, quasi sadico, nei confronti di chi è cieco o ipovedente da parte dell'Inps, a sua volta avvertita da cittadini "onesti e bravi" che segnalano i probabili truffatori, o finti ciechi. Cosa è successo a noi disabili sensoriali negli ultimi anni, riguardo i controlli per l'invalidità, è storia: ormai noi ciechi abbiamo quasi paura a prendere in mano un iPhone per strada, per il rischio di essere segnalati alla guardia di finanza, per quanto è ignorante la gente che ci circonda in questa nazione! E non solo i cittadini dementi che non sanno che esistono screenreader e sintesi vocali da decenni, ma anche chi interviene, vedi forze dell'ordine che indagano su una persona solo perché qualcuno gli ha segnalato che lo ha visto usare Facebook nonostante dica di esser cieco!
Quante cose non sapete tutti quanti voi che vedete, ma quanto antichi e bravi tutti a farvi avanti, forse per un momento di celebrità che, come sempre, in Italia spesso si converte in figuraccia pacchiana e grottesca, quella che ha fatto l'Inps, che ha controllato pure due volte addirittura chi è nato senza occhi, tralasciando i controlli su chi sanno bene essere davvero finto invalido. Ma anche la brutta figura che gli italiani fanno di fronte al resto del mondo: dove si è mai sentito che un cieco viene cacciato via da un ristorante, da un hotel, da una chiesa, da un alimentari, ecc., perché ha il cane guida? Solo qui, dove esistono eserciti di cloni difettosi e sfuggiti al controllo, che deambulano in cerca di errori da segnalare, peccato però che nessuno li abbia programmati, forze dell'ordine comprese, escluse rare eccezioni.
Ve la faccio io una segnalazione a tutti, leggete questo articolo pubblicato su Superando.it e scritto da Giulio Nardone, che come sempre spiega bene la cecità: leggete prima di fare le solite figure da letame, pur essendo travestiti da cittadini colti, leggete quanti sono i tipi di cecità, quali le dinamiche per muoverci, quante cose cambiano da un cieco all'altro, e tanto altro, ecco l'articolo da studiare (e il primo a farlo dovrebbe essere Giletti, quel conduttore "piacione velino" che fa solo tanta "schiuma", come se dice a Roma: beato te Giletti, che ti piaci tanto e ti specchi ogni minuto senza vedere oltre quella faccia da .. Giletti, chissà chi è davvero il finto cieco?).
Per il cane guida cosa dire? Sempre più circondati da cani con i loro padroni, i cosiddetti amanti degli animanli, che ignorano leggi e regolamenti, soprattutto il saper vivere con civiltà in mezzo ad altre persone, per non dire di tante località italiane dove il randagismo è diventato un problema serio per tutti, o di politici e istituzioni che continuano a chiederci tempo per avere un po' di accessibilità, anche se il denaro però ogni anno viene stanziato o arriva per realizzarla!
Di seguito due video entrambi di ieri: in uno c'è la storia di amici veneti che rischiano di rimanere chiusi in casa per l'assenza di assistenza con Trenitalia, nell'altro si invitano le persone disabili della vista con cane guida a denunciare ogni discriminazione.
Nel caso anche in un commissariato dovessero essere all'oscuro delle leggi che tutelano il lavoro dei nostri cani guida, basterà presentare la locandina di Blindsight Project, che da ieri ha anche pubblicato una mini guida per tutti gli amanti dei cani, per facilitare il lavoro dei cani guida, e per salvare la dignità e la vita delle persone disabili visive: DIFFONDETE questa guida, scritta da Blindsight Project in collaborazione con la Scuola Triveneta Cani Guida, l'Associazione Puppy Walker e l'Uici di Belluno, grazie!
Per ricordare: la legge che garantisce l'accesso ovunque al cane guida è la n. 37 del 14 febbraio 1974, se trasgredita la sanzione va da 500€ a 2.500€, poi c'è anche la 67/2006, contro discrminazioni a persona disabile, e si finisce nel penale, infine ci sono gli obblighi per il guinzaglio e la museruola, soprattutto per la raccolta della cacca del vostro cane (siete troppi a non raccoglierla, direi che fate schifo! Raccoglietela, invece di guardarvi in giro con indifferenza, magari puntando un "finto cieco").
Ecco il video su Trenitalia che chiede ai ciechi di farsi accompagnare da qualcuno di casa: http://youtu.be/O_CFkscdfCw .
Infine il breve video di RaiNews24 (che ringrazio per essere l'unica rete a ricordare spesso queste cose, soprattutto, ad aver detto a tutti che "La Grande Bellezza" è stato audiodescritto, e quante notizie serie sui ciechi s'è perso Giletti!!): qui l'Enpa invita a denunciare le discriminazioni subite da cane guida e disabile visivo, però vorrei ricordare che, come detto sopra e come capitato a me più volte, non sempre le forze dell'ordine sono a conoscenza di quelle poche leggine e regolette che ho ricordato prima, e non tutti abbiamo tempo ed energie ogni volta per affrontare tutto questo, perché solo dopo aver letto la locandina della campagna cane guida si illuminano.
Per questo Blindsight Project chiede a tutti di aiutarla a diffondere il più possibile, ma soprattutto di leggere, la sua Campagna Cane Guida, compreso il documento sul cosa fare e non fare se si incontra una persona cieca con la guida a quattro zampe, perché la giusta informazione è quella che ci manda avanti, non le news copia e incolla senza alcun approfondimento sul tema. Io come donna cieca italiana mi sono un po' stancata di questi modi di fare, e come presidente di una onlus per disabili sensoriali fatico il triplo per colmare il vuoto d'informazione lasciato da chi dovrebbe occuparsene, e lasciare i fenomeni ciechi in bicicletta ad altri, per non dire cosa bisogna fare quando viene diffusa una notizia fasulla (vedi il tablet per ciechi, recente bufala orba, copiata e incollata ovunque da quasi tutti, dichiarati vedenti ma più ciechi di me probabilmente, senza sapere spesso manco cos'è un tablet! Poi questo noi lo scontiamo sulla pelle, cari Giletti del mondo!).
Video RaiNews24

1 commenti:

  1. una curiosità: le immagini che fanno da cornice in entrambe le trasmissioni, siamo sempre io e artù, che a nostra insaputa continuiamo ad andare in tv :)

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT