MATRIX: GIVE ME A HAMMER!

Vivo fuori da Matrix, ma ne conosco ogni dettaglio, anche il più nascosto e segreto, grazie ad una supervista e un superudito durati 42 anni. Poi diventai cieca, come Neo, solo che lui è finito con una serie di film, io ancora sto qui da 12 anni. Nell'ottobre del 1960 ereditai geneticamente gli effetti della pillola rossa, quella che porta nelle profondità della tana del bianconiglio, ciò mi distingue da quel gregge sterminato di pillolari azzurri, che impazzano ovunque, senza alcun senso e privi di armonia, come buste usate e vuote, in balìa del vento forte.
Mi distinguo anche perché ho sempre guidato io una macchina, mai una di loro ha guidato me, nemmeno ora che sono cieca lo permetto, invece il gregge sterminato della pillola blu è ormai completamente risucchiato da ogni tipo di automobile, o smartphone, computer o elettrodomestico. Sempre macchine sono, ed hanno ormai dalla loro, anche buona parte di quelli che una volta erano cervelli umani.
Immagino un gregge di puffi lobotomizzati o in coma farmacologico, schiavi delle macchine, ossequiosi addirittura nei loro confronti e, tanto per fare un esempio: parcheggiano l'auto o la moto sul marciapiede, così da non dar fastidio alle altre che circolano veloci, e impunite, ovunque. Un passaggio pedonale, o meglio le strisce, sono per le macchine e i loro puffi correlati, solo murales caduti per terra. Come la crocetta per firmare, allo stesso modo sono attratti come calamite dalle strisce, ci parcheggiano e, a volte, lì rimangono. Membri del gregge blu fermi dentro la macchina, immersi nel loro fancazzismo e nella loro immobilità, quasi a difendere la preziosa postazione "conquistata" in Matrix, ed ovviamente la macchina!
Un cane guida evita ogni ostacolo, ma tra le macchine e il gregge di lobotomizzati che ci viene addosso, perché "non ci ha visto", è difficile evitare anche ostacoli minuscoli e alti, tipo lo specchietto dell'auto parcheggiata sul piccolo marciapiede sotto casa, con una giungla di siepe incolta da una parte e una pista da corsa dall'altra. Lo specchietto di questa macchina si è piantato nel mio fianco, anzi sulle mie vertebre già precedentemente rotte e ricomposte, al momento rotte e scomposte di nuovo! Ho fatto una foto.
Non so cosa mi succederà stavolta, pare che ci sia anche un altro pezzo dello scheletro da aggiustare e tra poco finirò 54 anni: non sono tanti oggi, in questo strano posto dove ci si sente ragazzini anche da vecchi, ma non sono pochi fuori da Matrix, soprattutto un'altra volta .. mi sono rotta, e siccome non è la prima, diciamo che affronto tutto questo con un po' di preoccupazione.
Non mi va di ritornare da dove vengo, almeno per il momento: spero di rimanere tra voi anche dopo questo nuovo episodio, di una vita pazzesca, ma almeno la mia è vita vera, e non ho sulla coscienza nessuna vita umana. Ho alle mie spalle solo macchine distrutte, per lavorare o per salvare la vita, mia o di qualcun'altro. Perciò, nel caso molto remoto che non tornassi stavolta, comunque lascio su questo pianeta un'Himalaya di rottami meccanici, personalmente usati e distrutti, e non ho distrutto solo quelli che mi appartenevano: è già qualcosa, anche se sarà per me una magra consolazione, visto che, realmente parlando, sono stata di nuovo abbattuta! Sempre da una macchina e da questo liquame blu che ormai soffoca, come una gelatina, come un blob che si infila dappertutto e si fa spazio silenziosamente. Forse è di colore blu perché è come l'antigelo? Probabile, sono sicura che, se non cambiano le cose, servirà molto presto a tutti questa sostanza...
L'immagine me l'ha inviata un carissimo amico: è il "Martellone del Comune" quello che "distrugge una macchina per educare 100 pirla, garantisce soddisfazione e assicura l'educazione". Se ritorno me ne compro subito uno, e ad Artù metterò un collare con chiodi abbastanza lunghi, da poter squarciare l'enorme e sterminato gregge dei pillolari blu. Tra questi mettiamoci pure l'80% dei maschi italiani, così nervosi e con la pressione alta, nonostante copulino anche con le minorenni, oltre che con qualche software .., ma anche quel 60% di femmine livide, di botox e lampade, sia sul viso che nell'anima). Tutti comunque blu dalle apparenze. Io invece, anche rotta, e anche se non dovessi tornare, rimarrò qui: ho sfasciato troppe macchine per sparire del tutto, e ho creato un'astronave che ormai va da sola, in giro a diffondere messagi di sopravvivenza, il tutto né blu né rosso, ma solo tanto luminoso, cosa fastidiosissima questa per Matrix.
Riusciranno i pochi umani rimasti, quelli che guidano le macchine, comprese le protesi meccaniche, ad aggiustarmi di nuovo? Come tornerò stavolta? E tornerò? Boh? Posso dire, intanto, solo una cosa ai Blu?
#LIMORTACCIVOSTRAEDELLEMACCHINE

Il messaggio è questo: dovrò comprare una macchina nuova, perché il mio computer è rotto, mi metteranno probabilmente una macchina nello scheletro, diciamo una protesi meccanica, e sarò sempre e ovunque grazie ad un'altra macchina che me lo permette, ad esempio il mio Iphone. Ma sono io a guidarli! Guardate che il vostro "attimo", dura poi una vita o la toglie a qualcun'altro (vedi Pedonal Free). Tornando alle macchine, tra queste ci sono quelle buone, chiamate AUSILI: ecco noi italiani le paghiamo di tasca nostra, anche se in tutto l'universo, compreso Zion, sanno che invece paga lo Stato. Non è così, e forse da Matrix qualcuno dovrebbe mandare di corsa una macchina, per velocizzare l'aggiornamento del Nomenclatore Tariffario fermo al lontano 1999. Tutti 9, il mio numero di ottobre: è il compimento, come i miei 54 anni (5+4=9), e come un'era sbagliata che deve concludersi, se non si vuole vivere, ammesso che qualcuno riuscirà ancora a farlo, di ..antigelo.
Nel video: era troppo scontata la Pavone della mia infanzia, quindi giurassica, ho preferito questo video con  me di oggi, in moto con gli occhiali scuri che coprono i miei nuovi occhi, Cerco in giro, tra mille ostacoli, un bravo restauratore di ossa, ...e una buona guida eterica per tornare. Apri video, ..e a presto.

2 commenti:

  1. Mi dispiace davvero tanto, che ancora una volta devi affrontare sofferenze inflitte dall'egoismo, indifferenza di esseri che ormai di umano non hanno più nulla, a parte la stupidità.
    Sei una donna con un carattere forte che non conosce la resa, quindi anche questa volta ritornerai più forte che mai a festeggiare ancora per tantissimi decenni i tuoi 54 anni.
    Ti lascio un abbraccio.
    Marco

    RispondiElimina
  2. Forte non lo so, ma resistente ormai è una conferma! quella stupidità la pago sulla pelle: adesso così ci sto io per un cafone che ha parcheggiato male, o per un demente a retromarcia chemi ha investita... ao è solo n'attimo.. ao nun t'ho vista.. cos'altro potranno dirmi? grazie che ci sei marco, e grazie per gli auguri (compleanno festeggiato con i più bei ragazzi de Roma, mio figlio e mio nipote, più di così!). un abbraccio anche a te, laura (spero a presto!!)

    RispondiElimina

FIRMATI anche se non vuoi loggarti: un anonimo è una punizione per una cieca.
Se usi screen reader: per leggere il captcha usa mozilla e webvisum.
Grazie! Laura Raffaeli

CANE GUIDA E BARRIERE

CANE GUIDA E BARRIERE
DAL TGR: RISPETTA IL CANE GUIDA E I PASSAGGI PEDONALI, GRAZIE! Sono stanca di dire sempre le stesse cose in tv, sui giornali, nel web, per strada..: la tua civiltà si misura anche da queste cose. Clicca l'immagine per il video

Google+ Followers

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE

RACCOGLI LA CACCA DEL TUO CANE
CAMPAGNA DI BLINDSIGHT PROJECT